Dimenticate semplici bicchieri di vetro o calici, l'ultima tendenza dei bartender è quella di usare tazze di rame per servire le bevande alcoliche ma bisogna fare molta attenzione. Da tempo si conoscono i limiti e i pericoli nell'utilizzo di pentole di rame per la cottura; sembra però che anche le tazze di, così diffuse ormai nei bar e nei locali di tutta Italia, possano essere dannose per la salute. A lanciare l'allarme è stato un bollettino dell'Iowa Alcoholic Beverages Division che ha sottolineato il divieto in Iowa, ma anche in altri paesi del mondo, di usare tazze di rame per servire bevande alcoliche perché velenose.

Non c'è Moscow Mule perfetto che non venga servito in una tazza di rame. Sarà capitato a molti di notare che in vari bar e i locali le bevande alcoliche vengono servite non più in semplici bicchieri o calici di vetro ma in particolari tazze di rame lucente di sicuro effetto scenico. Ed è proprio la larga popolarità del Moscow Mules, un cocktail alcolico tipicamente servito nella tazza di rame, che ha sollecitato le indagini riguardanti l'uso sicuro delle tazze di rame con le bevande da parte dell'Iowa Alcoholic Beverages Division. In seguito alle analisi effettuate dallo stimato istituto americano le tazze di rame potrebbero essere velenose se usate con alimenti che hanno un pH inferiore a 6,0, come l'aceto, il succo di frutta, il vino e le bevande alcoliche in genere: il pH del Moscow Mule tradizionale è ben al di sotto del 6,0.

Spiegazione.

Già è nota la pericolosità delle pentole di rame per gli alimenti, perché durante la cottura questo materiale può rilasciare depositi che col tempo possono essere dannosi per l'organismo. nessuno però avrebbe immaginato che il rame avesse una controindicazione anche con gli alimenti freddi. Il rame è risaputo essere un materiale che si ossida facilmente, anche a freddo: è frequente la comparsa infatti di una patina verdastra sulla superficie del materiale a causa dell'azione dell'anidride carbonica. L'ossido di rame viene facilmente sciolto dalle sostanze acide, non a casa per pulire stoviglie ed altri oggetti di rame da quelle fastidiose macchie nere si usa l'aceto o il succo di limone. L'ossido di rame sciolto può finire inconsapevolmente nel nostro organismo e avvelenarlo, per questo motivo è sconsigliato usare tazze di rame per servire bevande alcoliche.

Eccezione.

C'è solo un modo per continuare ad usare le tazze di rame con i cocktail e cioè scegliere recipienti rivestiti all'interno con un altro metallo, come il nichel o l'acciaio inossidabile, che a contatto con gli alimenti non risultano dannosi per la salute.