È il nome a suggerirlo ma già ad un primo sguardo questa piccola casa mobile sembra quasi un giocattolo dall'esterno. Forme geometriche, colori primari, tutto sembra far pensare ad una casa in miniatura più estetica che funzionale ma una volta entrati all'interno della Toybok Tiny Home vi accorgerete che non manca davvero nulla. Salotto, cucina, zona studio, bagno e camera da letto, la piccola casa mobile progettata da Frank Henderson e Paul Schultz garantisce tutti i confort di una casa tradizionale.

Ispirata alla pop art di Roy Lichtenstein, o all'architettura di Charles Rennie Mackintosh, la Toybox ad un esterno vivace con tre cubi colorati in fibra di vetro, contrappone interni di legno semplici e accoglienti ma dotati di ogni funzionalità: riscaldamento a pavimento radiante, totale efficienza energetica, servizi super equipaggiati e ventilazione naturale. Il tetto bianco che avvolge la casa è una copertura termoplastica ad alta efficienza energetica che rende la casa autosufficiente. Il soggiorno occupa la gran parte dello spazio interno ed è caratterizzato da mobili trasformabili che all'occorrenza possono diventare una camera da letto per gli ospiti o un'ulteriore zona studio della casa o una sala da pranzo. La cucina è dotata di tutti gli elettrodomestici necessari per un ottimo pasto e la parete è stata lavorata in modo da accogliere tutti gli scaffali e i contenitori necessari in un laboratorio di lavoro culinario. Il bagno è fornito di doccia completa e un grande specchio retroilluminato. La Toybox Tiny Home è poi caratterizzata da un'ampia porta d'ingresso vetrata e finestre di dimensioni diverse che fanno penetrare in casa abbondante luce naturale ma di notte strisce di LED sono nascoste in tutto l'abitacolo e conferiscono un'atmosfera accogliente.