Barry Cox ha viaggiato molto nella sua vita ammirando sempre la meraviglia della natura e l'abilità umana nel realizzare spettacolari architetture. Le chiese sono state le costruzioni che maggiormente lo hanno colpito durante i suoi giri esplorativi lungo il Pianeta. Così, quando è tornato a casa, in Nuova Zelanda, ha deciso di voler lasciare anche lui il suo segno nel mondo ma, non essendo né un architetto né un ingegnere, avrebbe escogitato un modo diverso per realizzare la sua chiesa personale: per rendere il suo sogno realtà, Barry Cox ha trascorso gli ultimi quattro anni nel curare alcune specie di alberi ideali per costruire la sua casa di culto.

Tree Church è la prima chiesa fatta di alberi. Alnus Imperialis, Leptospernum, Camelia Black Tie, Acer Globosum e Thuja Pyramidalis sono le specie arboree che sono state utilizzate per creare questo rifugio spirituale in grado di accogliere fino a cento fedeli. "Volevo che il tetto e le pareti fossero nettamente diverse, per evidenziare le proporzioni, proprio come le chiese in muratura", così una maglia di ferro sotto la vegetazione è stata inserita per realizzare questo obiettivo. Oggi tutti possono ammirare Tree Church, questa meraviglia, esempio lampante di armonia tra architettura e natura, valorizzata dalla spiritualità del luogo.