Siete tra coloro che trascorrono notte e giorno immersi nei libri? Di quelli che uno spostamento in treno, autobus o metropolitana diventa l'occasione giusta per finire il libro che tanto amate? Che anche in vacanza trovano posto in valigia per un buon libro, semmai rinunciando ad un jeans in più? Beh per voi ci sono grandi notizie: sembra che l'ultima tendenza in giro per il mondo siano gli hotel che assomigliano a grandi libreria o alla propria camera da letto piuttosto che a camere d'albergo. Sono gli hotel per gli amanti dei libri, per coloro che proprio non riesco a rinunciare ad una buona lettura prima di andare a dormire, sulla spiaggia, in una pausa relax o a colazione.

Per molti i libri sono i migliori compagni di viaggio. E per chi ama leggere, ciò che rende una vacanza davvero memorabile è un luogo dove si possa godere in santa pace del proprio libro preferito. Così sono sempre più numerosi gli alberghi che offrono camere da letto a tema per la lettura, o con fornite librerie in cui scegliere il libro che vi accompagnerà durante le vacanze, o ancora che permettono ai propri clienti di dormire all'interno di una biblioteca. È quest'ultima la recente trovata di un albergo in Giappone, Book and Bed, che apparentemente sembra una normale libreria ma in realtà tra gli scaffali ed i libri nasconde apposite capsule in cui dormire e godere di piacevoli letture. Ma anche l'Italia non manca di assecondare questo turismo di bibliofili con una struttura a Firenze ricavata all'interno di una storica villa rinascimentale, Il Salviatino, dove si può godere di una fornita biblioteca per chi ama leggere immerso nella storia e nella natura della campagna toscana. Se siete dunque tra coloro che sognate di soggiornare in una camera simile all'interno di una macchina da scrivere, o che ricorda le pagine di un libro del Dr. Seuss, gli alberghi che proponiamo nella nostra gallery faranno al caso vostro: sono i migliori hotel per gli amanti dei libri. Ce ne sono di tutti i tipi, in varie parti del mondo, con i servizi più disparati, ma con un unico denominatore comune: l'amore per la lettura.