Chi ha visitato Vienna sa quanto la città sia un gioiello dell'architettura settecentesca e ottocentesca ma anche la Città dei sogni (per essere stata la casa del primo psicanalista Sigmund Freud) o la Città dei musicisti fa i conti con il progresso. É qui infatti che gli architetti RLP Rudiger Lainer + Partner hanno deciso di realizzare un progetto che presto si aggiudicherà un guinness dei primati: il grattacielo di legno più alto del mondo. Si chiama HoHo Vienna ed è il primo edifico costruito per il 75% in legno che ospiterà 200.000 metri quadrati di spazio commerciale e residenziale. Alto 24 piani, il grande grattacielo verrà completato nel 2017 quando supererà di tre volte l'attuale detentore di grattacielo più alto del mondo, il Forte di Melbourne, in Australia, con i suoi nove piani in legno.

HoHo Vienna: il progetto

Situato nel nord-est di Vienna, a Seestadt Aspern, un enorme sito di recente sviluppo urbano, HoHo Vienna verrà realizzato in legno perché tale materiale da costruzione in Austria è conveniente, di alta qualità e rispetta l'ambiente. Con la sua struttura ibrida (un nucleo centrale in cemento rivestito da un guscio di legno), HoHo Vienna risparmierà 2.800 tonnellate di emissioni di CO2. All'interno i soffitti, le colonne e le pareti degli appartamenti saranno tutti realizzati in legno creando un'atmosfera naturale davvero rilassante. Gli architetti hanno detto: ‘Il sistema di costruzione in legno offre un'elevata efficienza in termini di isolamento termico e di manutenzione". Ma i vigili del fuoco di Vienna sono titubanti riguardo il progetto e lamentano di non essere stati interpellati sui rischi di una struttura in legno. Il portavoce dei vigili del fuoco di Vienna, Christian Wegner, ha detto al Guardian: ‘Il fattore principale è che tutti vogliono costruire edifici sempre più alti" senza valutare tutte le prove necessarie per considerare un edificio sicuro. Ma gli architetti assicurano che la struttura supererà tutti i controlli e vedrà l'inzio dei lavori in autunno.