Dovrebbero essere luoghi a misura di bambino, di gioia e spensieratezza, invece queste aree giochi sono così tristi che ci si chiede chi abbia avuto l'idea di progettarle. Caratterizzate da statue con la faccia spaventata, da giostre sorte accanto alle tombe di un cimitero o da scivoli che fuoriesco dal sedere di un enorme animali, queste aree giochi farebbero venire gli incubi a qualsiasi bambino. Più che parchi giochi sembrano luoghi spettrali e terrificanti usati come set di film dell'horror. Se ne trovano in tutto il mondo e la sensazione è uguale in tutti: scappare a gambe levate.

In Russia, nei paesi dell'Europa orientale, in Cina e persino gli Stati Uniti si trovano parchi giochi così macabri che non sembrano essere stati progettati per bambini ma per dei mostri. La maggior parte sono stati individuati in Russia, probabilmente come retaggio dell'ex Unione Sovietica. Non si sa perché queste strutture siano state progettate in modo così raccapricciante, né si conoscono i nomi dei macabri progettisti, evidente però è la mancanza di un'atmosfera allegra e divertente che dovrebbe invece accompagnare l'infanzia. C'è l'orso che riscuote un timore reverenziale con in braccio un bambino chiaramente pietrificato, tre porcellini che sembrano essere stati coinvolti in un arrosto di maiale e un elefante che sembra di mettersi a piangere da un momento all'altro; ci sono le statue di personaggi che sembrano usciti dal film del terrificante pagliaccio IT; c'è il cane che sembra il miglior amico di Nightmare e molti altri personaggi davvero discutibili che a qualsiasi bambino, ma anche ad un adulto, passerebbe la voglia di giocare. Ci si continua dunque solo a domandare quale testa abbia ideato aree giochi come luoghi così spettrali da poter essere usati da qualsiasi film dell'orrore.

Teletubby?