Preparatevi a cambiare la vostra esperienza in aeroporto. Non serve più affaticarsi nel portare bagagli e caricarsi al duty free da quando c'è Care-E, il robot ideato dalla compagnia olandese KLM che ti porta i bagagli, fa la scansione della carta d'imbarco e ti aspetta anche al duty free durante lo shopping.

Care-E è un ‘self driving trolley' blu brillante in grado di interagire con i passeggeri. Grazie alla tecnologia AI di cui è dotato può accedere ai dati dell'aeroporto in tempo reale e informare di tutti i cambiamenti. Il robot della KLM accompagna i passeggeri fino al gate. Per usarlo basta fargli fare la scansione della propria carta d'imbarco e depositare i bagagli sulla pedana. Care-E viaggia alla velocità di un chilometro all'ora, ci si può quindi camminare accanto e chiedere anche di fermarsi al duty free per lo shopping. Il robot usa una varietà di suoni per interagire con i passeggeri.

I primi aeroporti dove sarà testato Care-E saranno gli aeroporti internazionali JFK e San Francisco di New York. La produzione del robot blu brillante è prevista entro la fine dell'anno. Solo dopo la sperimentazione iniziale KLM deciderà se estendere l'uso di Care-E in tutti i suoi scali. L'attesa e il passaggio in aeroporto si prepara a cambiare per sempre con il robot che porta i bagagli al posto tuo e ti informa su qualsiasi modifica dei voli e dell'organizzazione aeroportuale.

Non è la prima volta che KLM si affida alla tecnologia per rendere migliore l'esperienza dei suoi passeggeri in aeroporto: Già nel 2015 aveva lanciato Spencer, un robot con un volto calmo e incoraggiante che guidava i passeggeri in giro per l'aeroporto Schiphol di Amsterdam. Spencer sta per "percezione della situazione sociale e azione per i robot cognitivi", ed è servita, con mappa dettagliata e registrata di Schiphol, a rendere più facili i percorsi in aeroporto.