La migliore illuminazione per ogni stanza è quella che prevede fonti di luce diverse in base alle varie funzioni, provenienti da direzioni diverse e che contemplino le migliori lampadine per quella stanza. In bagno si svolgono innumerevoli attività differenti che possono richiedere diverse illuminazione, dalla pulizia generale all'igiene personale, dal relax alla preparazione.

In bagno ci laviamo, ci prepariamo e ci rilassiamo, ci sono una moltitudine di attività che di solito facciamo in bagno e queste funzioni possono richiedere un diverso posizionamento della luce e luci differenti. Ad esempio, applicare il trucco richiede un'illuminazione diversa rispetto a quella per asciugarsi i capelli. Per alcune delle più comuni attività del bagno, come la pulizia, la pulizia dei denti, i capelli e il trucco, è sufficiente un'eccellente illuminazione bianca che proietta poche ombre. Così per la cura del corpo e il bagno, generalmente è sufficiente una luce ambientale generale.

Illuminazione ambientale

Per un'illuminazione generale della stanza è in genere sufficiente una luce ambientale, come un lampadario a soffitto o una plafoniera, che crea un bagliore diffuso nello spazio ma che può non essere molto lusinghiero con il proprio volto. Questo tipo di sorgente luminosa è ideale perché spinge la luce verso il basso, sulla sommità della nostra testa o sulla parte superiore delle superfici. Può essere un tipo di luce meno lusinghiero per il viso, tuttavia è ottimo per illuminare l'intera stanza. In bagno bisognerebbe inoltre evitare una luce troppo fredda perché può creare il fastidioso effetto "invecchiamento" della pelle quando ci si guarda allo specchio. Avere inoltre le luci legate ad un dimmer può essere la soluzione ideale per assecondare le diverse funzioni ed evitare fastidiosi abbagliamenti di luce al mattino o nel cuore della notte.

Illuminazione posizionata

Le luci posizionate all'altezza degli occhi sono le migliori per le attività di precisione come l'applicazione del trucco o la rasatura. Questo tipo di luce è ottimale perché non proietta ombre lungo i tratti del viso; ed è per questo che è consigliabile avere più lampadine su entrambi i lati della figura: quando si applica il trucco, si desidera il più ampio spettro di luce in modo da poter vedere con precisione i colori, quindi i paralumi potrebbero non essere la scelta migliore. Invece è sempre consigliato l'uso di uno specchio con luce perimetrale che aiuta la rasatura o il make up quotidiano.

Le lampadine

Il miglior tipo di lampadina per il bagno deve essere efficiente dal punto di vista energetico e con luce fredda. Si può scegliere tra le lampade fluorescenti compatte (CFL) che consumano circa il 75% di energia in meno rispetto a una lampadina a incandescenza e durano circa 8-15 volte di più; sono di solito di forma tubolare e richiedono tempo per "riscaldarsi", una volta accesa la luce, e sono influenzate dall'umidità. I LED sono noti per la loro durata ed il basso consumo energetico, non vengono influenzati dall'umidità, consumano molta meno energia rispetto alle lampade fluorescenti compatte o a incandescenza e hanno circa la metà dei costi operativi rispetto a una lampadina CFL. Il miglior tipo di temperatura del colore (Kelvin)  per un bagno è Cool White / Bright White o Daylight: maggiore è la temperatura Kelvin, più la luce è bianca. Una luce "più bianca" sembra più luminosa, ma la luminosità effettiva è indicata dai Lumen.

Trucchi per illuminare il bagno

Specchio: se il bagno della vostra casa ha poche aperture verso l'esterno e l'ambiente è un po' ristretto, un modo per farlo sembrare più luminoso è quello di posizionare non solo lo specchio sopra al lavandino, che è il suo posto ideale, ma di affiancarlo con altri specchi più piccoli che possano far riflettere la luce in più direzione così che il bagno risulti più luminoso. Una tecnica semplice per rendere il bagno luminoso è quella di posizionare uno specchio, se è possibile, di fronte allo specchio posto sopra il lavandino: in questo modo non solo vi sarà possibile specchiarvi sul lato posteriore ma la luce verrà riflessa in tutta la stanza.

Make Up: truccarsi, come radersi, è una di quelle attività che richiede molta attenzione. La giusta illuminazione è dunque fondamentale e per il trucco, che gioca soprattutto sul contouring, le tinte e la compattezza del viso, si consiglia di avere una lampadina a spettro cromatico molto uniforme, che illumina il viso e il piano di lavoro.