Quella del campeggio è un'esperienza unica e avventurosa, da fare almeno una volta nella vita, da soli o con un gruppo di amici. Eppure, prima di immergersi nella natura e godersi la vacanza, è bene controllare di aver pensato a tutto e di avere con sè qualsiasi cosa possa rivelarsi utile. Per questo, abbiamo pensato di aiutarvi con alcune checklist, comprendenti diversi accessori e attrezzi indispensabili in campeggio.

Bisogna pensare agli utensili da cucina, per non mangiare sempre cibo in scatola o freddo. Ma bisogna pensare anche a come dormire comodamente e a qual è l'abbigliamento più appropriato. E non dimentichiamo l'igiene personale che non può e non deve essere trascurato, neanche in campeggio.

Inoltre, ci sono degli oggetti fondamentali per sopravvivere ad un'avventura in uno spazio aperto, dei kit di sopravvivenza utili in diverse situazioni, che bisogna sempre avere con sè, a prescindere da quanto sia attrezzata la struttura in cui si monta la tende, dal luogo della vacanza e dalla propria esperienza in fatto di campeggio.

Ricordatevi che non è possibile fare campeggio ovunque. Ogni regione ha la sua normativa circa i luoghi in cui è possibile sostare, montare una tenda e utilizzare fornelli e barbecue. Abbiate cura di leggere attentamente le direttive regionali prima di partire, per evitare brutte sorprese.

Attrezzatura da campeggio per ogni evenienza

Per prima cosa, bisogna pensare a quali sono gli oggetti che possono rivelarsi utili e aiutare in caso di imprevisti o intoppi da risolvere. Per esempio:

  • corde e picchetti
  • torcia
  • prolunga
  • power bank

Potrebbero servire degli aiuti esterni per montare e fissare la tenda da campeggio; solitamente, nella confezione di vendita è presente tutto l'occorrente, ma non è detto che sia sufficiente. Ricordate di portare con voi corde e picchetti.

Non dimenticate mai di portare con voi anche una torcia. Non tutte le zone di un campeggio sono illuminate e, nel caso abbiate necessità di muovervi di notte, è comodo avere con sè questo strumento. La luce può rivelarsi un buon alleato anche in caso di rumori sospetti, per controllare che non vi siano animali potenzialmente pericolosi nelle vicinanze.

Il problema della scarsa illuminazione può essere legato alla difficoltà di avere sufficiente corrente elettrica, in campeggio. A tal proposito, tenete a mente che le colonnine elettriche del campeggio potrebbero non essere vicinissime alla vostra tenda. Per questo motivo, munitevi di una prolunga che vi consenta di raggiungere anche i punti più lontani. Per maggiore sicurezza, portate con voi anche un power bank, possibilmente uno di quelli con più ingressi, che vi consentono di tenere sotto carica diversi dispositivi contemporaneamente.

Accessori utili per dormire in campeggio

Qual è la giusta attrezzatura da procurarsi per dormire comodamente anche in campeggio? Assicuratevi di avere con voi:

  • tenda da campeggio
  • sacco a pelo
  • materasso gonfiabile

Per prima cosa, dovete scegliere il giusto modello di tenda da campeggio da acquistare. Il tipo più comune è quello della tenda canadese, che è molto spaziosa. È anche vero, però, che è particolarmente pesante e potrebbe creare difficoltà durante il trasporto; inoltre, è perfetta per una o due persone al massimo. Se avete intenzione di andare in campeggio con un gruppo di amici più numeroso o con tutta la vostra famiglia, quindi, potrebbe tornarvi più utile una tenda a casetta, che richiede più tempo e più attenzione per il montaggio, ma che può ospitare anche cinque o sei persone. Se cercate un modello piccolo, leggero e molto semplice da trasportare, una buona scelta potrebbe rivelarsi la tenda ad igloo, indicata per chi si muove spesso e non vuol portare con sè molta roba.

Dopo aver scelto la giusta tenda, dovete pensare anche al sacco a pelo. Anche in questo caso, tutto dipende dallo spazio di cui avete bisogno. Esistono modelli singoli e modelli matrimoniali; una valida alternativa potrebbero essere i modelli in cui due sacchi a pelo possono essere utilizzati separati o uniti, a seconda delle necessità.

Se il sacco a pelo non vi sembra una soluzione comoda e adeguata alle vostre esigenze, potete valutare, in alternativa, di acquistare un materasso gonfiabile, ideale soprattutto per chi è claustrofobico e non vuole sentirsi troppo costretto mentre dorme. Anche in questo caso, scegliete le dimensioni in base alle necessità e allo spazio a dispozione.

Utensili necessari per mangiare in campeggio

Un altro aspetto da prendere in considerazione è quello del cibo. Come fare per prepararsi da mangiare in campeggio? Soprattutto per chi ha intenzione di stare fuori a lungo, è impensabile mangiare sempre cibo in scatola e pasti freddi o mangiare sempre fuori. Nessun problema, l'importante, anche in questo caso, è attrezzarsi a dovere. Tra le priorità, ci sono:

  • fornello a gas
  • pentolino
  • moka
  • thermos
  • tavoli e sedie pieghevoli
  • sgabelli

Per prima cosa, procuratevi un fornello a gas, pratico e leggero. Ne esistono a uno, due o tre fuochi, a seconda delle esigenze. Il fornello si trasporta facilmente e non occupa molto spazio in una valigia o in uno zaino. Poi, scegliete un pentolino che si adatti ai fuochi del fornello. Fate attenzione alle dimensioni, ma anche alla qualità dei materiali.

Se il fornello è perfetto per riscaldare il latte, il caffè o gli avanzi di cibo, una griglia potrebbe essere utile per organizzare un barbecue all'aperto e passare una serata particolare con la natura a fare da cornice.

Tra gli elettrodomestici, quelli più facili da portare con sè sono sicuramente la moka e il thermos. La caffettiera è indispensabile a chi è abituato a fare colazione o concludere il pranzo con un buon caffè, mentre il thermos consente di mantenerlo in caldo più a lungo e poterlo bere in diversi momenti della giornata.

Ovviamente, preparare un buon pranzo o una buona cena è inutile, se non si hanno a disposizione tavoli e sedie. Per il campeggio, si consiglia di munirsi di un tavolo pieghevole e di sgabelli o sedie pieghevoli. In questo modo, si potranno riporre nella tenda o in macchina senza che occupino troppo spazio.

I tavoli pieghevoli possono ospitare fino a sei o otto persone, consentendo di mangiare senza stringersi troppo. Gli sgabelli e le sedie pieghevoli possono tornare utili non solo intorno al tavolo, ma anche per leggere un libro all'aria fresca o per poggiare qualcosa.

Come vestirsi in campeggio

Passiamo ora a parlare dell'abbigliamento. Per stare immersi nella natura, fare escursioni e camminare tra i boschi, è bene essere attrezzati con:

  • cappello o bandana
  • tuta
  • marsupio
  • zaino da campeggio

Per prima cosa, procuratevi un cappello o una bandana: camminare sotto il sole potrebbe provocare abbassamenti di pressione, insolazioni e colpi di calore, questo accessorio può rivelarsi un buon alleato. Assicuratevi di avere con voi anche un paio di scarpe comodo, che vi permetta di camminare per ore senza stancarvi.

Inoltre, per quanto indumenti da tutti i giorni, i jeans potrebbero non essere veri alleati del trekking e delle escursioni tipiche del campeggio: meglio una tuta comoda. Ovviamente, se avete intenzione di stazionare nelle vicinanze del mare, non dimenticate di mettere in valigia anche un paio di costumi.

Inoltre, per portare con voi occhiali da sole, acqua, cellulare, macchina fotografica, torcia o tutto ciò che può esservi necessario, non dimenticate di munirvi di un marsupio o di uno zaino. Il marsupio viene allacciato intorno alla vita e alcuni potrebbero trovarlo scomodo durante la caminata; in più, le sue dimensioni sono contenute, potrebbe non essere sufficiente. Gli zaini da campeggio, oltre ad essere comodi da portare in spalla, sono più capienti e organizzati in scomparti, in modo da poter trasportare più cose senza però appesantirsi troppo.

Kit per l'igiene personale

Infine, non dimenticate di pensare all'igiene. In una pochette, mettete:

  • spazzolino e dentifricio
  • sapone per le mani
  • sapone intimo
  • shampoo
  • bagnoschiuma

Per le vacanze, potrebbero tornare comodi i kit da viaggio, che contengono tutti i detergenti necessari alla cura del corpo in formato mini, per renderli più pratici da trasportare e per evitare sprechi.

Inoltre, se avete intenzione di stare fuori casa più di un paio di giorni, potrebbe tornarvi utile portare con voi detersivi per i piatti e detersivi per lavare i vestiti. Le aree preposte per il campeggio, infatti, offrono uno spazio in cui poter lavare i panni a mano o mettono a disposizione lavatrici a gettoni.

Cosa portare in campeggio per i bambini

Non è vero che avere dei bambini piccoli significa rinunciare ai viaggi e alle avventure, significa solo avere qualche accortezza in più.

Per esempio, potreste portare con voi una piscina gonfiabile, per permettere ai bambini di divertirsi e rinfrescarsi nelle ore più calde. Inoltre, potete procurarvi delle zanzariere a tendine, da montare nella veranda della tenda o sul passeggino, per proteggere da insetti, mosche e zanzare.

E, in caso di cadute e ginocchia sbucciate, munitevi di kit di pronto soccorso, per curare la bua dei piccoli esploratori in men che non si dica.