È risaputo che la luce ed il colore hanno effetti sull'umore delle persone, influenzano azioni e sono collegati alle emozioni. Così, quando bisogna scegliere quali colori sono migliori per la propria casa, non bisognerebbe prescindere dalla cromoterapia, quella medicina non scientifica che associa i colori all'equilibrio del corpo e della psiche. Dunque come decorare le pareti di casa? Rosa o azzurro per la camera da letto? Giallo o grigio per la cucina? Bianco o blu per il salotto? Determinati colori in specifici spazi possono condizionare il proprio umore e migliorarci la vita. Ecco perché gli esperti di Habitissimo ci offrono una breve guida alla cromoterapia applicata alla casa:

Camera da letto

Per la zona notte è fondamentale puntare su colori che aiutino a rilassarsi. Se il blu è una delle tinte privilegiate in camera da letto, perché stimola il pensiero e rilassa, il "denim drift", che consiste in una tonalità di azzurro tendente al grigio, polverosa e piena, è la scelta ideale per chi desidera una sensazione di quiete a letto. Questa tonalità di azzurro/grigio riesce ad abbassare la pressione arteriosa, regolare i flussi respiratori e regalare sogni sereni. Anche il rosa è un colore calmo, dolce, spesso associato al romanticismo e al lato femminile dell'animo, ed è per questo che in camera da letto è un ottimo colore per allontanare i pensieri cattivi e rasserenare la mente.

Cucina

Per il luogo dove si prepara, si consuma e si socializza, serve un colore che trasmette energia, che stimoli l'appetito e l'arancione è un colore stimolante, che infatti viene spesso usato negli open space perché facilita le conversazioni e dunque la convivialità. Energico è anche il color giallo, che è la tinta dell'ottimismo e della felicità. Per questo motivo il giallo è perfetto per spazi dove si vive e lavora insieme, come la cucina, purché venga usato con moderazione per non infastidire, ed è l'ideale abbinato al grigio o al bianco.

Bagno

L'azzurro che rasserena e il grigio puro sono i colori ideali per il bagno. Il grigio è una tinta neutra che ispira eleganza e flessibilità. Meno intenso del bianco ma più luminoso del nero, il grigio si accorda perfettamente con la diversità degli arredi che caratterizzano un bagno facendo sentire tutti a proprio agio. Anche l'azzurro, sempre associato al mare, quindi all'acqua, e al cielo, è un colore che trasmette calma assoluta e benessere. Da non trascurare i suoi benefici effetti su corpo e mente: nella sua tonalità più profonda, tendente al blu, questo colore ha una azione analgesica, e secondo la cromoterapia ha importanti influenze sul sistema immunitario.

Salotto

Nel salotto serve energia ma anche relax e il colore che più di tutti racchiude gli effetti benefici di tutti i colori è il bianco, che in realtà è un "non colore" in cromoterapia ed è sinonimo di pulizia e luce. Il bianco è la tinta ideale per il salotto che è il luogo di incontro di tutta la famiglia. Anche il verde risulta un colore adatto a trasmettere benessere e risultare rilassante e rinvigorente. Nelle tonalità più accese evoca la natura e ha un effetto rinfrescante, mentre nelle tonalità più chiare riesce a rasserenare gli animi.

Ingresso

Il beige, considerato un colore neutro come il grigio, è perfetto nella zona ingresso o nei piccoli e stretti corridoi di passaggio. Grazie alla sua tonalità tenue dona equilibrio ed armonia a chi entra in casa ed ha la capacità di far sembrare più grandi gli spazi. All'ingresso si addice anche un colore come il petrolio, che è a metà strada fra il verde ed il blu, e quindi riesce ad armonizzare la persona con l’ambiente e metterla subito a proprio agio. Appena si entra in un ingresso color petrolio si può avere la sensazione di essere entrati in un nido accogliente e protettivo, effetto davvero piacevole.