C'è chi consulta internet per aver informazioni e chi per imparare a truccarsi, a farsi le unghie, a riparare un oggetto o a crearne di nuovi con il riciclo: i tutorial impazzano sul web ed il fai-da-te è ormai una vera mania, a tutte le età e per gli interessi più svariati. Quelli più gettonati sono sicuramente i tutorial di bellezza, visti da molte donne desiderose di riuscire a stupire con un trucco particolare o ossessionate dalle ultime tendenze per le unghie. Ma ci sono tutorial per tutti i gusti, dalla realizzazione di oggetti utili attraverso il riciclo di materiali di scarto a quelli di cucina. Spesso però i risultati sono molto diversi dai modelli di riferimento e d alcuni risultano davvero esilaranti.

I tutorial hanno indicazioni facili da seguire, credono in tanti. Così solo davvero molti ormai a dedicarsi al fai da te per piccoli lavoretti in casa, creazioni di bellezza o altro. Ma non sempre la realtà risulta così semplice come nei video e così si assiste a dei veri e propri disastri davanti ai quali non si può far altro che ridere. Perché ciò che conta è l'impegno. Nel mondo il fai-da-te è conosciuto come DIY (i Do It Yourself) ed è una vera e propria mania che sta contagiando chiunque, grandi e piccini, maschi e femmine.

Non esiste un solo argomento su cui non ci sia un tutorial, dal come realizzare una torta fino a come riciclare le bottiglie di plastica. Tutti cercano su interne come poter fare qualcosa ma le conseguenze non sempre sono quelle sperate. Le conseguenze del fai-da-te a volte possono essere davvero divertenti perché completamente differenti rispetto alle aspettative. Così capita di imbattersi in immagine in cui i risultati del fai-da-te sono davvero disastrosi tanto da risultare esilaranti. Ci sono unghie dipinte che sono un vero orrore, trucchi sbavati, altalene per bambini pericolosissime, scarpe colorate male e molto altro ancora.