Siamo stati all'apertura straordinaria del cantiere dell'estensione del Museo della Kunsthaus Zürich che porta la firma dell'architetto internazionale David Chipperfield Architects. Il nuovo edificio e l'attuale museo formeranno un insieme dinamico entro il 2020, che sarà il più grande museo d'arte in Svizzera.

Il progetto di David Chipperfield Architects per l'ampliamento della Kunsthaus Zürich consiste un chiaro volume geometrico sul bordo nord della piazza Heimplatz, dove attualmente insiste lo storico edificio del museo. L'estensione in realtà include la costruzione del nuovo edificio e il rinnovamento dell'attuale edificio museale. I due edifici aumenteranno la capacità del museo del 60% e ospiteranno varie funzioni del Kunsthaus di Zurigo. Il nuovo volume ospiterà quattro sezioni principali: arte degli anni '60, la collezione Emil Bührle, mostre temporanee di medie dimensioni e un ingresso centrale aperto al pubblico come spazio membrana per un'esperienza dell'arte differente. L'inaugurazione vera e propria è prevista per l'autunno del 2021.

"Il nuovo Kunsthaus sarà una porta di accesso a tutti i generi artistici". Situato nel cuore di Zurigo, il progetto di David Chipperfield Architects integrerà i due edifici esistenti su entrambi i lati di Heimplatz. Per l'estensione della Kunsthaus di Zurigo, David Chipperfield Architects ha vinto un concorso indetto nel dicembre 2008, a cui hanno partecipato 20 studi internazionali di architettura. Il progetto vincitore si sviluppa su tre piani e occupa una superficie di 13.000 m². Il nuovo edificio avrà una sala centrale di 500 m². La costruzione comprende anche una biglietteria, un guardaroba, il negozio del musei, un bar con cucina, un foyer di 250 m², una sala per eventi e festival di 550 m², uno spazio di ristorazione di 100 m² e sale per conferenze. L'edificio avrà un parcheggio per 50 veicoli. Tutte le strutture pubbliche, come caffè / bar, sala eventi, negozio e servizi vari, sono disposte al piano terra attorno alla sala d'ingresso centrale. Due ingressi principali e due ingressi laterali consentiranno l'accesso al nuovo edificio da tutti i lati del sito di progetto. L'ampliamento è caratterizzato dalla tipica facciata in pietra, già presente nel museo esistente e in altri importanti edifici pubblici di Zurigo. Grazie a strette feritoie nella facciata, l'ambiente interno risulta inondato di luce naturale che rende l'atmosfera calda e attraente.

Kunsthaus Zürich

La Kunsthaus Zürich, progettata dall'architetto svizzero Karl Moser, fu costruita tra il 1904 e il 1910 e si trova su Heimplatz, una piazza nel centro di Zurigo. Il museo oggi comprende due edifici espositivi a cui presto si andrà ad aggiungere un nuovo edificio sul lato opposto della piazza, progettato da David Chipperfield Architects Berlin. Insieme allo Schauspielhaus (teatro) sul lato orientale della piazza, gli edifici del museo costituiranno una "porta di accesso alle arti, un accesso urbano al miglio dell'educazione che conduce agli edifici universitari a nord". Nonostante il museo si sviluppa su un'enorme superficie e mostri al pubblico una collezione di arte antica, moderna e contemporanea davvero notevole, tra le più complete in Europa, allo stato attuale la Kunsthaus Zürich è in grado di esporre meno del 10% dell'intera collezione.  Il nuovo edificio ospiterà la Kunsthaus Collection degli anni '60, la EG Bührle Collection, mostre temporanee e i magazzini.