Mondrian Cake_01

Qualcuno ha il coraggio di mangiare un capolavoro così? Questa è sicuramente la dimostrazione di quanto l'arte sia contagiosa! A furia di lavorare in un museo, forse si finisce per vedere tutto in forma di opera d'arte. E' capitato proprio questo a Caitlin Freeman, pasticcera del Blue Bottle Coffee Bar, il caffè del Museum of Art di San Francisco.

Caitlin in origine era una fotografa interessata ad esporre le sue opere nel mitico museo ma poi la vita ci rivela delle sorprese e quello che doveva essere un impiego temporaneo, si è rivelato e trasformato nel lavoro della sua vita! Con la sua squadra di pasticceri la Freeman ha messo a punto un menù ispirato in tutto e per tutto all'arte. I singoli piatti riproducono opere di artisti come Mark Rothko, Donald Judd and Damien Hirst, con la differenza che vanno assaporati con il palato, oltre che con la vista. Ma come si realizza la Mondrian cake? La Freeman prepara una Mondrian cake al giorno. Si inizia cuocendo una grande torta bianca oblunga e tante torte più piccole dei diversi colori giallo, rosso e blu tagliati in forme lunghe e sottili. Poi si assemblano e si ricoprono di panna ed uno strato spesso di cioccolato fondente. Il tutto si ricompone in uno stampo da plumcake lungo e si lascia raffreddare durante la notte. I dolci costano dai 4 ai 10 dollari e sono tutti preparati con ingredienti biologici ed impastati dal suo mixer rosa KitchenAid! Grazie a questa sua passione Caitlin ha realizzato anche un libro, Modern Art Desserts, che uscirà nelle librerie americane oggi. Il libro contiene 27 ricette corredate dalle fotografie dei dolci e dalle immagini degli originali che li hanno ispirati. Per dolci davvero a regola d’arte!

mondriancake_02