Situato sulle rive del Golfo Persico, il Ras Abu Aboud Stadium sarà uno stadio unico al mondo perché è la prima struttura sportiva che può essere completamente smantellata per essere rimontata altrove dopo il 2022 FIFA World Cup Qatar. Costruito con container, sedili rimovibili e blocchi modulari, il Ras Abu Aboud Stadium, a conclusione dei Mondiali di Calcio, potrà essere riutilizzato in altri progetti, sportivi o non sportivi. Per la prima volta in una competizione calcistica internazionale vengono introdotti tali concetti di riuso, sostenibilità e idee coraggiose.

Il Ras Abu Aboud Stadium ospiterà 40.000 posti a sedere. Rivolto verso lo skyline di West Bay, lo stadio resterà in piedi fino ai quarti di finale del 2022 FIFA World Cup Qatar, dopo verrà smantellato per fare spazio allo sviluppo del lungomare con progetti rivolti alla comunità e alle esigenze della popolazione locale. Il Ras Abu Aboud Stadium è un modello da seguire per tutti gli altri paesi, sviluppatori e organizzatori di eventi sportivi internazionali. Il concetto di design dietro il Ras Abu Aboud Stadium cambierà il modo in cui vengono costruiti le strutture sportive. La natura temporanea della struttura richiedono inoltre meno materiali da costruzione di un tradizionale stadio per cui verranno anche abbattuti molti costi.

In tutta la storia del Qatar, ogni generazione ha affrontato e superato sfide uniche. Quando abbiamo fatto un'offerta per ospitare la Coppa del Mondo FIFA ™, non abbiamo voltato le spalle alle sfide che abbiamo affrontato. Usando creatività e determinazione, abbiamo trasformato queste sfide in punti di forza che ci hanno permesso di fare la storia. Ci siamo guadagnati il ​​diritto di ospitare il torneo in Medio Oriente per la prima volta.

Amministratore Delegato Supreme Committee for Delivery & Legacy (SC)

Progettato da Fenwick Iribarren Architects, lo stadio di Ras Abu Aboud sorge in una posizione privilegiata, in una delle poche aree rimaste nella città di Doha che si trova accanto a una spiaggia. Il Ras Abu Aboud Stadium rappresenta un segnale dell'impegno del Qatar per la sostenibilità ambientale. Tutti gli elementi dello stadio, i container e persino il tetto, saranno riutilizzati altrove facendo in modo che l'eredità della FIFA World Cup del Qatar sopravviva oltre la conclusione dei Mondiali 2022. "Il terreno verrà riutilizzato dopo il 2022", ha spiegato HE Hassan Al Thawadi, Segretario Generale del Supreme Committee for Delivery & Legacy, responsabile del progetto, "Sarà restituito al governo o utilizzato per investimenti privati ​​- e considerando che la terra è nel cuore del paese, ovviamente andrà a beneficio dell'area locale". Le varie parti del Ras Abu Aboud Stadium potranno essere utilizzate per anni e persino decenni a venire: assicurare un uso futuro regolare e abbattere i costi di costruzione sono gli ingredienti chiave per rendere sostenibile un nuovo stadio.