Sedici grandi camere e un soggiorno considerato la più magnifica sala privata di tutto il mondo, questo attico di New York è l'appartamento più costoso della Grande Mela che si trova all'ultimo piano del Pierre Hotel, di cui include anche la sala da ballo originale. Ci sono quattro terrazze adiacenti, cinque camere da letto matrimoniali, 6 bagni completi e tre bagni piccoli, cinque caminetti funzionanti, suite separate come alloggi del personale, ascensore privato, cucina principale, e camera da letto con bagno personale. C'è un ascensore interno, e due membri del personale designati forniscono il servizio di pulizia. È l'attico del Pierre Hotel, un tempo di proprietà di Martin Zweig che con i suoi 1115 metri quadrati sviluppati su tre livelli, è l'appartamento più costoso di New York, messo in vendita nel 2013 per 125 milioni di dollari. Ma l'attico di Martin Zweig non è l'unico appartamento da sogno della Grande Mela, la metropoli statunitense stupisce infatti per il quantitativo di abitazioni di lusso e sono soprattutto gli attici ad essere i più preziosi.

A New York c'è l'attico più costoso, il più grande, quello progettato da un archistar o quello che si affitta, ma tutti hanno in comune una vista mozzafiato della città. La maggior parte di questi appartamenti da sogno si trova a Manhattan, semmai con panorama privilegiato su Central Park e lo skyline della Grande Mela: a distinguerli è proprio il loro prezzo stratosferico, un privilegio per pochi fortunati. Se l'attico più costoso è l'appartamento all'ultimo piano del Pierre Hotel, l'attico più alto e con la vista più incredibile di New York Park è quello dello Hyatt Hotel, nel condominio One57, che è stato progettato dall’architetto francese Christian de Portzamparc, e gode di servizi extra lusso.

Non sarà l'attico più costoso di New York ma ci siamo quasi, si tratta dell'appartamento che si trova in cima all'edificio CitySpire. L'attico occupa tutto il 73°, 74° e 75° piano del grattacielo di lusso; l'appartamento ha forma ottagonale e comprende sei camere da letto, nove bagni, una sala multimediale, una sala da pranzo per venti persone, una galleria d'arte e un sala conferenze. La suite padronale comprende l'intero piano superiore. Oltre all'ascensore principale, un secondo ascensore interno privato si muove esclusivamente tra i tre livelli dell'appartamento. Un lusso aggiunto della proprietà è un appartamento personale supplementare situato al 72° piano insieme a una cantina in grado di conservare fino a 1.000 bottiglie. L'attico inoltre dispone di 135 finestre e ogni piano è circondato da terrazze a 360 gradi che garantiscono una vista mozzafiato di tutta l'isola di Manhattan. Un sogno per pochi.