Immaginate di passeggiare lungo una qualsiasi strada di Napoli, Roma, Milano, Parigi, Rio de Janeiro o Mosca e trovarvi inseguiti o affiancati da simpatici personaggi animati, pensereste di essere finiti in qualche fantasia di Mary Poppins o in qualche film della Disney ma vi possiamo assicurare che non c'entrano i sogni o l'immaginazione bensì la realtà. Nessuno qui ha perso il lume della ragione o ha bevuto troppo, non temete: sappiamo che i cartoni non esistono e che "Chi ha incastrato Roger Rabbit" è solo un film. Ma di recente le strade delle città non sono più le stesse: un gruppo di simpatici cartoni animati sta invadendo le pareti e i muri dal Brasile alla Russia. Nessuna epidemia o invasione di alieni, si tratta invece dell'ultima opera del duo di artisti brasiliani, Ygor Marotta e Ceci Soloaga, che hanno inventato un triciclo audio-visivo capace di proiettare immagini animate sui muri delle città.

Proiezioni gratuite in tutte le strade e piazze del mondo, per grandi e piccini: ecco la missione di Suaveciclos, il triciclo ideato da Vj Suave (alias Ygor Marotta e Ceci Soloaga) il nuovo duo di arte mediatica, con sede a San Paolo, in Brasile. "Questa è la "Suaveciclos" che ci permette di fare proiezioni in piazza e di comunicare con la gente attraverso disegni, animazioni e poesia". Quattro sono i cortometraggi fino ad ora proiettati dai due artisti, Trip (2013), La cena (2012), Homeless (2011) e Run (2011), realizzati da disegni fatti a mano, trasformati poi con l'animazione digitale. "Utilizzando l'applicazione Tagtool per il disegno e l'animazione dal vivo, insieme a 20.000 lumen proiettori facciamo video di mapping uniti con disegni dal vivo, e rendiamo una tela colorfull le pareti di grandi dimensioni", spiega Vj Suave. Usando le tecniche di proiezione, i personaggi volano e attraversano il paesaggio urbano, fondendo una storia animata con la vita reale.