Sono trascorsi 50 anni da quando Neil Armstrong con la missione spaziale Apollo 11 mise piede sulla Luna per la prima volta nella storia dell’umanità. La data del 20 luglio 1969 ha significato un “piccolo passo per un uomo ma un grande balzo per l’umanità”. In occasione del 50 anniversario dello sbarco sulla Luna sono tanti gli eventi e le iniziative organizzate per celebrare questa data importante. Airnbnb ha deciso di festeggiare portando i viaggiatori 8n alcune delle case più spaziali al mondo per un soggiorno speciale.

Dalla casa a forma di astronave al disco volante, le case spaziali di Airbnb permettono di vivere un soggiorno unico e ad un prezzo d’eccezione. Si tratta di strutture che per il loro particolare design permetteranno ai viaggiatori di sentirsi come nello spazio. L’immagine di Armstrong sulla Luna ha ispirato l’immaginazione di tutti e in tanti avrebbero desiderato essere sull’Apollo 11 cinquant’anni. I passi del comandante sul terreno lunare sono stati i passi di tutti alla conquista dello spazio.

Airbnb non vi porterá sulla Luna ma nelle case spaziali proposte vi sentirete come sulla Luna. Le localitá spaziano dalla California alla Nuova Zelanda e in tutte le strutture è possibile soggiornare al costo di 10 euro a notte. In Nuova Zelanda Airbnb offre la possibilitá di trascorrere una notte nella replica dell’astronave Apollo 11. All’interno c’è tutto quello che serve per un soggiorno e sul letto una finestra per guardare verso il cielo di notte e immaginare di essere sulla luna.

In California è possibile soggiornare in un vero campo lunare. La struttura è dotata di ogni comfort per rilassarsi e grazie ad un impianti di pannelli fotovoltaici è anche autosufficiente. Sempre in California Airbnb permette di passare una notte nella casa nel deserto progettata dall’architetto Malek Alqadi che sembra uno stargate da cui ammirare le bellezze della galassia. Nel Regno Unito invece si può vivere all’interno di un disco volante, costruito dall’host Toby, dotato di tre letti e persino una cucina. Sempre nel Regno Unito l’architetto Roderik James ha progettato un dirigibile immerso nel panorama scozzese sul fiume dove poter godere del cielo stellato di notte con un impatto zero sulla Terra.