È ormai Yarn Bombing mania in diverse parti del mondo, dagli Stati Uniti al Messico fino anche in Italia dove si sono visti esempi recenti in Toscana o in Liguria, ma è in Scozia che sta avvenendo qualcosa di davvero eccezionale: una bisnonna di 104 anni, Grace Brett, ha deciso di partecipare anche lei, nonostante la sua età, ad un progetto di street art che ha interessato la provincia di Borders, in Scozia. Perché, per chi non lo sappia, lo Yarn Bombing, è una forma di graffittismo o arte di strada che impiega, al posto di stencil, bombolette o pitture, filati e lavori a maglia per abbellire le città.

A Grace Brett è sempre piaciuto molto lavorare a maglia, e i suoi lavori esposti nell'ambito Yes Arts Festival  hanno conquistato davvero tutti, da grandi a piccini. I lavori a maglia di Grace sono stati la vera attrazione del festival e la nonnina di 104 anni si è aggiudicata meritatamente l'appellativo di street artist più anziana del mondo. Il suo lavoro meticoloso, le sue abilità e la sua pazienza sono stati caratteri ispiratori per tutti coloro che hanno partecipato al festival ma anche di coloro che sono venuti in visita in Scozia e hanno vista luoghi un tempo grigi e degradati arricchiti da vivaci e variopinti lavori all'uncinetto. 46 punti della contea scozzese di Borders oggi indossano una nuova veste che è impossibile non amare. Pali della luce, panchine, ringhiere, segnali stradali e persino cabine telefoniche, ogni elemento urbano è stato decorato dalle mani laboriose di Grace Brett e per chi ha in mente un viaggio in Scozia, consigliamo di non perdersi questo spettacolo incredibile.