Spesso siamo talmente abituate ad usare quotidianamente alcuni oggetti che non facciano neppure caso ad alcune cose di cui probabilmente non conosciamo il motivo dell'esistenza. Ad esempio vi siete mai chiesti a cosa serve la freccia accanto all'indicatore della benzina? Oppure avete mai pensato al motivo per il quale le bottiglie di vino spesso hanno il fondo che rientra? C'è un motivo perché il metro ha la parte finale seghettata? A tutte queste domande ci sono precise risposte che vi mostreranno un'utilità di alcune cose ordinarie che non avreste mai immaginato.

1. Perché le bottiglie di vino hanno il fondo che rientra?

Il fondo rientrante delle bottiglie esiste per consentire di raccogliere i depositi del vino. Probabilmente però questo tipo di bottiglia con fondo "a campana" veniva usato prima per versare lo champagne perché il fondo che rientra permette una maggiore resistenza meccanica della bottiglia. Il fondo rientrante poteva anche essere realizzato con un vetro più sottile perché la forma a campana consentiva di resistere alla spinta dei gas dello champagne. La praticità maggiore della bottiglia con fondo che rientra, inventato nel IV secolo, ha consentito la grande diffusione di questo design anche per le bottiglie di vino. Come del resto c'è un motivo preciso per il quale sulle tastiere dei pc la lettera F e la J hanno un segno in basso rialzato. E così per tanti oggetti di uso quotidiano, su cui spesso non ci interroghiamo ma che nascondono un'utilità insospettabile.

2. Perché il metro ha la parte finale seghettata e con un foro?

Il piccolo foro alla fine del metro, spesso invisibile, è stato creato per consentire di fissare il metro ad un chiodo o ad un bullone per misurare le distanze. La fine seghettata serve invece a creare un segno, un'incisione, nei punti in cui si è presa la misura.

3. Perché c'è la freccia dell'indicatore di carburante in auto?

Quella piccola freccia accanto alla spia del carburante in auto serve ad indicare il lato della vettura dove si trova il tappo del serbatoio per fare carburante senza dove scendere dall'auto. È utile soprattutto se l'auto non è propria, è nuova o è stata prestata.

4. Perché c'è un foro nella parte inferiore di una serratura?

Il buco inferiore di alcune serrature serve per il drenaggio dell'acqua quando penetra all'interno del blocco, ad esempio per una casa, ufficio o negozio all'esterno in caso di pioggia. Quel foro impedisce infatti che la serratura arrugginisca. E infatti da quel foro si inserisce anche l'olio per lubrificare la serratura.

5. Perché c'è un quadrato o un tondo sulle batterie dei telefoni cellulari?

Alcune batterie hanno un piccolo quadrato o un cerchio semitrasparente che cambia colore: questo elemento è un indicatore di umidità che passa dal chiaro al rosso se è bagnato.

6. Come si vede se un i-phone si bagna?

Se per controllare l'umidità in un telefono cellulare a batteria si guardava allo specifico indicatore di forma tonda o quadrata, con l'i-Phone e smartphone similari tale indicatore è contenuto nello slot della scheda SIM.

7. Perché le cucitrici hanno quella base metallica?

La cucitrice serve a spillare i documenti tenuti assieme da apposite graffette. Se però si ruota di 180° la base metallica con i fori le graffette si piegheranno verso l'esterno consentendo di non ferirsi le dita e di non danneggiare i documenti.

8. Perché i jeans hanno quella piccola tasca laterale?

Inventato nel 1873 da Levi’s, il taschino laterale nei jeans è stato introdotto per riporre gli orologi da tasca in modo da evitare di romperli. Secondo invece un'altra versione, poiché i jeans sono stati originariamente progettati come abiti da lavoro, quella tasca laterale serviva ai minatori per metterci le pepite d'oro.

9. Perché sulle tastiere i tasti della F e della J sono segnati in basso?

Molti avranno fatto caso a delle piccole strisce rialzate sui tasti F e J della tastiera dei computer. Questi segni sono stati introdotti per orientare le mani durante la scrittura per chi scrive al pc senza guardare la tastiera. Quest'invenzione è utile anche per guidare dunque i non vedenti a riconoscere le lettere sulla tastiera senza guardare la posizione nell'uso della tastiera.

10. Perché vi è un perno e un buco in uno schiaccia- aglio?

In realtà lo strumento che generalmente viene utilizzato per rompere l'aglio è anche un oggetto per eliminare i noccioli delle ciliegie. Infatti, se si mette una ciliegia lì dove in genere si mette la mano quando si usa lo schiaccia-aglio, lo strumento riuscirà ad estrarre il nocciolo. Lo schiaccia-aglio ha dunque una duplice funzione.

11. Perché c'è un foro sul retro dell'iPhone?

Tra l'obiettivo della fotocamera e il flash c'è un foro sull'iPhone che in realtà corrisponde ad un secondo microfono. Questo ha lo scopo di limitare i rumori dell'ambiente esterno rendendo la conversazione più libera da suoni indesiderati.