La nuova era delle case sugli alberi parte dalla Virginia dove Lo studio di architettura Peter Pichler (PPA) ha progettato un resort di lusso fatto di piccole costruzioni sostenibili completamente immerse nei boschi di Dawson Lake ma con tutte le comodità di una casa a impatto zero. Le case sugli alberi sono realizzate per garantire agli ospiti del resort una nuova esperienza di vita nei boschi e un'immersione totale nella natura circostante. La costruzioni sono caratterizzate da tetto a falde e sono costruite per evocare l'acero, il pioppo e le querce circostanti.

Sulle rive di Dawson Lake sembra di stare in una puntata di Dawson's Creek. Le case sull'albero dello studio di architettura Peter Pichler (PPA) sono il primo progetto dello studio milanese negli Stati Uniti. Peter Pichler ha già realizzato sulle Dolomiti un progetto simile di case immerse nella natura. Nel resort di lusso in Virginia lo studio di architettura lo studio di architettura milanese ha voluto introdurre un nuovo modo di vivere la natura: Crediamo che il futuro del turismo si basi sul rapporto tra l'essere umano e la natura. Un'architettura ben integrata e sostenibile può amplificare questa relazione, nient'altro è necessario”.

Le Tree Houses di Dawson Lake si sviluppano su due livelli e variano da superfici di 35 a 45 metri quadrati. Le case sono tutte realizzate con legno locale e comprendono al piano terra una piccola zona lettura e un salotto mentre al primo piano si accede alla camera da letto con bagno con vista mozzafiato sui boschi circostanti.Il resort sostenibile è inoltre progettato per avere il minor impatto possibile sull'ambiente circostante caratterizzato da boschi, ruscelli, prati e zone umide. La zona diventerà un "laboratorio vivente" per approcci rigenerativi alla progettazione degli edifici, all'agricoltura e all'utilizzo del territorio con edifici sostenibili, un centro conferenze ed eventi, un centro alimentare ed agricolo, spazi artistici e un centro benessere per incentivare un modello di vita più sostenibile.