Gusto impeccabile, discreta, sempre elegante ed educata, quando si parla con Paola Marella è subito chiaro il motivo per il quale è riuscita in pochissimo tempo a conquistare la tv italiana e a diventare un personaggio di riferimento per lo stile e l'arredamento. È entrata nel 2007 nelle case di tutti grazie ai programmi di Real Time "Cerco casa disperatamente" e "Vendo casa disperatamente", ma Paola Marella non è soltanto una nota conduttrice televisiva, è anche una preparata mediatrice immobiliare, laureata in Architettura di Interni al Politecnico di Milano, moglie e madre, che ha aperto le porte della sua casa milanese alle telecamere di Fanpage.it.

La casa di Paola Marella racconta tanto della sua persona e della sua vita familiare. Sposata da più di venti anni, la conduttrice televisiva ed il marito hanno in comune la passione per l'arte, il design ed il colore. Paola Marella è attenta alla scelta dei pezzi d'arredamento, soprattutto alle lampade di cui ha una vera passione, il marito è un esperto di arte contemporanea. La loro casa è in pieno centro a Milano. La coppia l'ha scelta per l'enorme quantità di luce che penetra all'interno degli ambienti grazie alle grandi vetrate che guardano al nuovo skyline di Porta Nuova: "Quando siamo arrivati non c'erano tutti quei grattacieli", ci spiega Paola Marella mentre ci racconta della città che tanto ama, Milano.

Tutti la riconosciamo per aver presentato "Cerco casa disperatamente" e "Vendo casa disperatamente": "Le sfide mi sono sempre piaciute e nel 2007 sono passata dalla polvere dei cantieri alla televisione! Un´avventura che pensavo durasse solo pochi mesi e che, invece, si è trasformata in un´esperienza entusiasmante che ancora oggi prosegue!"racconta; eppure Paola Marella è un'affermata mediatrice immobiliare e un architetto. Non esita un secondo quando le chiediamo dove conviene comprare casa a Milano ed è subito pronta a dare consigli di arredamento e stile. Anche con il figlio da poco trasferito a Londra è riuscita a far valere le sue idee sulla casa in cui vivere e come arredarla.

Gli arredi scelti per la casa sono tutti pezzi di design ironici e colorati, alcuni sono delle vere e proprie icone, come la poltrona Armchair degli Eames, altri sono delle chicche di gusto come le sedie di gomma riciclata colorata della sala da pranzo, le poltroncine di ottone di Moroso (le sue preferite), le lampade di Seletti o "La luna" di Cattelani&Smith. Tutto l'appartamento è caratterizzato da un pavimento in parquet originale abilmente restaurato che rende l'atmosfera calda e accogliente. Oltre il design, è l'arte a regnare in tutta la casa: all'ingresso (forse la stanza più importante e preferita dall'architetto) ci sono opere di Mirò e Botero; nel salotto ci colpisce una foto che ritrae l'artista Fontana e sulle pareti Paola Marella ed il marito osano con opere di arte contemporanea divertenti ed eccentriche. Nulla è lasciato al caso ma non si ha mai l'impressione di non essere in un ambiente vissuto e personalizzato. Anche la cucina, nella sua semplicità, racconta di una donna appassionata, una grande lavoratrice che sa e ama godersi la vita e la sua famiglia.