"Se potessi avere mille lire al mese, senza esagerare, sarei certo di trovar tutta la felicità!", cantava Gilberto Mazzi. Ma oggi con mille euro al mese o poco più, come si vive? Un sito americano si è finto un potenziale affittuario in cerca di alloggio per capire quanto costa vivere nelle grandi città del mondo. E così, utilizzando il parametro comune di 1300 euro mensili, cosa si affitta in una capitale mondiale? A New York con tale cifra non si riesce a locare neppure un monolocale in centro città; per trovare qualcosa di decente bisogna spostarsi a North Harlem dove si riesce ad affittare una casa di 80 metri quadrati piuttosto mal messa.

Mentre a Londra con 1300 euro al mese si riesce a trovare uno "studio" che in genere comprende un'unico ambiente con angolo cottura ed un bagno. A Sydney si può affittare un monolocale al23 esimo piano di un buono stabile in pieno centro ma per un appartamento più grande bisogna spendere il doppio. A Tokyo invece con 1300 euro al mese si può affittare un appartamento ben arredato e rifinito, progettato secondo le regole del feng shui, dotato di ogni confort, in un palazzo signorile del centro, peccato solo che misuri appena 37 metri quadrati. A Mosca si riesce a trovare un appartamento di 50 metri quadrati finemente ristrutturato o anche abitazioni poco più grandi ma non c'è grande scelta; per permettersi di più bisogna spostarsi in periferia. Tre camere da letto con tre bagni in uno dei nuovi grattacieli del centro è l'appartamento che si può affittare a Nuova Dheli; qui gli edifici hanno anche spesso diversi benefit come un giardino condominiale, la piscina e la sicurezza h24. A San Francisco con 1300 euro si vive in un monolocale piuttosto spartano, adatto di più ad una platea di studenti. E questi sono solo alcuni esempi. "Ma se un posticino domani cara io troverò, di gemme d'oro ti coprirò!".