1.273 CONDIVISIONI
15 Luglio 2014
09:40

Águeda, la città degli ombrelli fluttuanti

Per l’Ágitagueda Art Festival le strade di Águeda, in Portogallo, si riempiono di coloratissimi ombrelli che sembrano volteggiare liberi nel cielo.
A cura di Clara Salzano
1.273 CONDIVISIONI

Ogni anno nel mese di luglio centinaia di ombrelli super colorati vengono appesi sopra le strade di Águeda, un comune del Portogallo, come simbolo dell'Ágitagueda Art Festival. La curiosa iniziativa, cominciata solo tre anni fa, ha già guadagnato grande fama internazionale, portando migliaia di turisti nella cittadina portoghese. Immaginate di camminare per le strade del Portogallo, caffè in una mano e la borsa della spesa nell'altra. Passeggiando strada per strada sotto un caldo ardente, silenziosamente iniziate a desiderare un po' di ombra. Poi, improvvisamente dal nulla, il vostro desiderio viene esaudito: sopra la testa galleggiano una serie di ombrelli colorati, ognuno offre un po' di sollievo ombreggiato.

Da luglio a settembre, l'attrazione è diventata un bel vantaggio per il turismo della città portoghese nei tre anni di esistenza del festival. Mentre ci si trova lì, i visitatori possono acquistare la ceramica tipica del posto, gli azulejos, le ceramiche decorate in azzurro che adornano ogni edificio, ogni chiesa, ogni strada; i cesti fatti a mano e l'artigianato della regione conosciuto in tutto il Portogallo; o assaggiare i vini locali e le bibite frizzanti dello stile Bairrada.

L'installazione degli ombrelli non solo aggiunge un vivace tocco di colore alle strade altrimenti monotone di Águeda, ma crea una riposante ombra lungo i percorsi peonali, rendendo le passeggiate più confortevoli. Due anni fa era stata la fotografa Patrícia Almeida ad immortalare questa installazione stravagante, promossa dalla società di produzione Sextafeira Producoes per l'annuale festival delle arti Agitagueda che attira migliaia di persone che vengono in città per godere di mostre d'arte e concerti. Mentre gli ombrelli degli scorsi anni erano apparsi di colore più scuro, con più colori primari, quest'anno grazie alle foto di Cristina Ferreira vediamo una tavolozza di colori più morbidi con spruzzi di viola e rosa. Per un'estate portoghese davvero vivace.

1.273 CONDIVISIONI
Gli ombrelli che riproducono il mondo delle meduse
Gli ombrelli che riproducono il mondo delle meduse
Il giardino di ombrelli luminosi del Castello di Okayama
Il giardino di ombrelli luminosi del Castello di Okayama
Il primo museo fluttuante al mondo fatto da sacchetti di plastica riutilizzati
Il primo museo fluttuante al mondo fatto da sacchetti di plastica riutilizzati
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni