Se non avete paura degli squali e vi appassionano le situazioni estreme, ecco l'occasione giusta per voi: Airbnb offre la possibilità di dormire in una suite circondata dagli squali. Una notte all'Acquario di Parigi è l'ultima proposta comparsa sul famoso sito di alloggi: "Appassionati di squali? Noi abbiamo quello che ti serve. Solo per una notte, barattate la vostra vista sui tetti per una visione a 360 gradi del mondo degli squali", si legge su Airbnb, "Il vostro sogno è un'avventura a 20.000 leghe sotto i mari? Che ne dite di trascorrere una notte in un acquario sotto 3 milioni di litri di acqua, 10 metri di profondità e 35 squali? Immergetevi nel misterioso mondo di animali sconosciuti e spesso fraintesi".

Una suite completamente immersa nella vasca degli squali: solo per una notte l'Acquario di Parigi aprirà le sue porte ad una coppia fortunata che vincerà la possibilità di alloggiare a 10 metri di profondità l'11, il 12 o il 13 Aprile 2016. Per poter vincere questa possibilità bisogna partecipare al concorso indetto sul sito di Airbnb scrivendo il motivo per cui si ritiene di essere la persona perfetta per vivere quest'esperienza: il messaggio può essere scritto anche in italiano.

Per chi si aggiudicherà una notte all'Acquario di Parigi, il più antico del mondo, ad accoglierlo ci sarà Red Buyle, campione di apnea, che spiegherà come vivere a pieno quest'esperienza unica al mondo. La stanza messa a disposizione permetterà di conoscere più da vicino il mondo degli squali. Nella vasca dell'Acquario sono 35 gli squali che sarà possibile ammirare mentre si cenerà attorno ad un tavolo immerso in un ambiente completamente vetrato per una vista a 360° gradi. La suite comprende un comodo letto rotondo e tutti i comfort di una stanza d'albergo. Concluso il concorso, la stanza subacquea sarà usata per osservare per studiare gli squali dell'Acquario. Ai fortunati vincitori sarà data anche la possibilità di seguire uno dei biologi dell'Acquario in un tour emozionante alla scoperta del mondo sconosciuto degli squali per scoprire il loro modo di vivere, spesso frainteso, e come essi siano essenziali per l'ecosistema degli oceani. E se si vive dall'altra parte del mondo nessun problema, Airbnb si occuperà degli spostamenti: tentar non nuoce.