Tre donne dai percorsi professionali differenti fra loro interverranno durante la conferenza del prossimo 27 settembre a Bologna.

Il Salone della Ceramica per l'Architettura e dell'Arredobagno concentra l’attenzione al contributo femminile in architettura e design, affrontando con le tre ospiti d’eccezioni i temi dell’innovazione e della sperimentazione stilistica. La brasiliana Carla Juaçaba comincia l’attività nel 2000, aggiudicandosi l’ArcVision Women and Architecture Prize alla sua prima edizione. La sua ricerca è impegnata principalmente nell’ambito di programmi residenziali e culturali. Attenta al rispetto della continuità culturale, Carla ha collaborato con Gisela Magalhaesper per un progetto sui musi storici brasiliani e con Mario Fraga per Casa Atelier. Izaskun Chinchilla si laurea a Madrid nel 2001. Ha tenuto corsi presso le università di Londra, Parigi, Ginevra e Madrid. La sua attività punta molto sugli aspetti ecologici e sul compromesso fra ambiente e innovazione. La statunitense Sarah Robinson si diploma inizialmente in disegno e pittura all'Art Student's League di New York, per proseguire poi gli studi in architettura in Arizona e Winsconsin. Apre uno studio di progettazione nel 2000 in California ed è presidente del Board of Trustee della Frank Lloyd Wright School of Architetcture.