Alcuni sono portati a stupire il prossimo ingigantendo se stessi, il proprio lavoro o creando opere enormi che possano conquistare l'opinione altrui stupendo. Altri invece ritengono che sia nei particolari il segreto della conquista, nella cura dei dettagli il senso della vita. Queste persone probabilmente ameranno i più piccoli e minuziosi aspetti del mondo, riescono a vedere la bellezza in ogni dettaglio. Alison Moritsugu è tra queste persone. L'artista hawaiana cattura la bellezza del mondo attraverso i suoi paesaggi in miniatura.

Per la maggior parte delle persone un tronco di albero spezzato è semplicemente quello che appare, per Alison Moritsugu la natura ha una bellezza segreta, nascosta, celata nella sua stessa natura. E così da piccole parti di alberi, pezzi di tronco, riesce a catturare un significato aggiuntivo dipingendo sulle loro superfici delicatissimi paesaggi naturali in miniatura. Una volta che il dipinto in miniatura è completato, il risultato è un'immagine realistica dei paesaggi americani. I lavori di Moritsugu hanno infatti l'obiettivo di porre l'attenzione su un duplice tema: il comportamento degli Americani durante l'epoca coloniale e gli effetti dell'industrializzazione sulla Terra. Questi due aspetti sono strettamente legati e messi proprio in relazione dall'arte in miniatura di Moritsugu. "Mi piace la contrapposizione e la tensione creata da una immagine della natura su una sezione o un campione di natura reale", spiega l'artista. I pezzi di alberi utilizzati nel lavoro di v sono rigorosamente recuperati da zone dove si è abbattuta una tempesta o una calamità naturale che ha comportato un'improvvisa caduta o deforestazione. Altre volte i pezzi utilizzati dall'artista hawaiana sono specie naturali in via di estinzione che hanno incontrato la furia dell'uomo. In questo caso l'arte di Moritsugu ha un significato ancora più profondo ed è proprio nella scelta dei soggetti utilizzati che risiede il senso del suo lavoro.