In tempi di quarantena, nell'era della pandemia, lo smartworking sembra essere una necessità che molte aziende stanno adottando per permettere ai propri dipendenti di rispettare l'isolamento. Così si lavora da casa ma non tutti hanno spazi e arredi idonei per lo smartworking. Altwork è la scrivania meccanica che permette di lavorare comodamente da casa e in totale efficienza. A differenza delle normali workstation permette di stare seduti, in piedi o collaborare con altri, garantendo sempre il migliore supporto per il corpo della persona mentre lavora lunghe ore al computer.

"Altwork Station ridefinisce il modo in cui le persone interagiscono con i loro computer consentendo allo schermo e alla tastiera del computer di conformarsi fisicamente per supportare il corpo dell'utente mentre lavora lunghe ore su un computer.", spiegano i designer, "A differenza delle normali workstation da scrivania e da sedia, gli utenti possono utilizzare Altwork Station per sedersi, stare in piedi, mettere a fuoco (reclinare) e collaborare. In parole povere, ti consente di lavorare come preferisci mentre il computer si muove senza problemi con te, invece di obbligarti a conformarti ad esso".

Questa stazione di lavoro è ideale per chi deve stare molte ore davanti al computer. Mentre infatti le comuni scrivanie e sedie ti costringono a usare il computer come fosse una vecchia macchina da scrivere. Altwork Station consente un rapporto più dinamico con lo strumento, anche grazie ai controlli a pulsante integrati che offrono un'interazione fluida tra il corpo e il computer. Inoltre con questa postazione di lavoro si può cambiare più volte posizione durante il giorno. che è consigliato dai medici: si può stare seduti, in piedi o anche, quando si tornerà a lavorare in spazi condivisi, collaborare con i colleghi, facendo oscillare lo schermo in modo che tutti possano vedere. Altwork Station è più di una semplice scrivania, è una workstation unica.