Mentre lavoriamo, studiamo, parliamo a telefono, leggiamo, ci vengono in mente tante cose ogni giorno: idee, numeri, luoghi, immagini, frasi da ricordare, da memorizzare altrimenti scorrono via veloci dalla nostra mente. Bisognerebbe annotarsi tutto ma non sempre si ha il materiale necessario o sufficiente per salvare tutti gli appunti, i dati che passano nel nostro cervello quotidianamente. Così Kirsten Camara, uno studente della MCAD, ha inventato una scrivania capace di memorizzare tutte le piccole cose che ogni giorno, in un anno intero, in una vita, cerchiamo di ricordare. Si chiama Analog Memory Desk e, come potrete capire dal nome, ha ben poco di tecnologico ma sicuramente risolverà la vita di tutti quelli che hanno mille cose che "gli frullano nella mente".

Immaginate di stare seduti alla vostra scrivania e avere una base infinita su cui poter segnare numeri telefonici, disegnare, annotare date e ed eventi, impegni lavorativi, ricordare frasi e citazioni che altrimenti dimentichereste. Questo era il sogno di Kirsten Camara ma sicuramente sarà condiviso da molti. "Mi sono reso conto di essere piuttosto ossessionato su come ricordare le cose del passato", spiega lo studente della MCAD, "Ci sono centinaia di piccole cose che noi non cerchiamo di ricordare ogni anno o anche ogni settimana. Non credete che la somma di tutte queste piccole cose costituisca una narrativa della nostra vita?". Ecco dunque l'idea di realizzare una scrivania con 1.100 metri di carta bianca, quanto basta per non dimenticare nulla. E se non c'è più spazio sul piano per i vostri scarabocchi, non temete, basta girare la rotella per ottenere una nuova scrivania di carta bianca da sporcare. Il progetto è molto semplice, bisogna procurarsi solo una tavola e dei listelli di acero, un piano in vetro e due rotoli di carta da macellaio. La scrivania di Kirsten Camara infatti non è disponibile all'acquisto ma il giovane studente ha rilasciato i disegni del suo progetto in libera licenza su Creative Commons in modo che ognuno può realizzare la scrivania infinita.