È finita l'attesa, il nuovo Apple Store di Milano aprirà ufficialmente al pubblico il 26 luglio 2018. Fanpage.it ha avuto la possibilità di visitare il primo flagship store tutto dedicato alla Mela in Italia. Non si tratta del semplice negozio Apple, come quelli che si possono trovare nelle grandi città e nei centri commerciali. Il nuovo Apple Store di piazza Liberty, non lontano dal Duomo di Milano, è un intero negozio progettato e dedicato al mondo della Mela più famosa del mondo. Apple per realizzarlo ha affidato il progetto all'architetto Sir. Norman Foster e insieme hanno cercato un modo per integrarsi al meglio nel tessuto urbano della città: l'Apple Store di Milano è un omaggio alle piazze italiane.

Il progetto

Niente piramidi di vetro né astronavi, l'Apple Store di Milano, in Piazza Liberty, è stato immaginato come un luogo pubblico. Il progetto di Foster + Partners si ispira alle piazza italiane e, attraverso un delicato approccio site specific, ricrea uno spazio collettivo, che si estende sotto la piazza esistente. Allo store si accede percorrendo una grande scalinata, che introduce un nuovo anfiteatro pubblico nello spazio urbano, e una rampa nascosta dalla cascata, che raddoppia l'accesso al negozio. L'area di vendita è stata intenzionalmente nascosta sotto la piazza. Si entra nel negozio passando tra due pareti d'acqua, intese come omaggio alle storiche fontane degli spazi pubblici italiani e allo stretto legame tra Milano e i navigli. Un ingresso aggiuntivo e accessibile da chiunque è stato assicurato da un ascensore di vetro posto su un lato della piazza, lontano dall'accesso principale.

Gli interni

Gli interni dell'Apple Store di Milano sono stati progettati per accogliere, non solo un grande punto vendita, ma anche eventi, seminari tecnologici, concerti e programmi per bambini in modo da incoraggiare l'uso pubblico dello spazio. Lo store si sviluppa sotto il livello della piazza ma ciò nonostante l'ambiente interno risulta inondato di luce naturale. All'interno design, natura e hi-tech convivono perfettamente: tutto è progettato per fornire la migliore vetrina dei prodotti Apple e otto Gleditsia a foglie dorate creano una piazza dove avranno luogo gli incontri e gli eventi. Oltre all'area vendita, lo spazio accoglie lunghe e riconoscibili scrivanie per la serie di lezioni gratuite sulla fotografia, l'arte, il design, l'editing musicale, i video e molto altro ancora.

Apple nel mondo

Gli Apple Store nel mondo sono attrazioni per i turisti, non solo negozi. Si contano Si 17 negozi in Italia (quello di Milano è il primo nel suo genere), mentre sono 112 quelli in Europa e 500 in 21 Paesi del mondo. Affidati sempre alla matita di grandi architetti e realizzati in luoghi simbolo delle città del mondo, i negozi dedicati alla Mela sono opere di architettura contemporanea notevoli. Il flagship di Milano inoltre si distingue dagli in Europa perché è il primo che ha richiesto una progettazione così immersa nel tessuto urbano e rispettoso dell'ambiente circostante. "È la migliore espressione della nuova visione degli store Apple – ha spiegato Giuseppe Caropreso, market director Apple Southern Europe, parlando della nuova visione della società nel corso dell'anteprima per la stampa – Abbiamo voluto recuperare il ruolo sociale che aveva la piazza in passato… La piazza sarà animata, a partire da giovedì, con concerti, mentre lo store ospiterà le sessioni gratuite di arte e fotografia Today at Apple". L'Appel Store di Milano non è solo un negozio ma un luogo di incontro dove ogni giorno artisti, designer, fotografi e musicisti, animeranno Piazza Liberty per il lancio della campagna.