Chi ama gli sport acquatici o semplicemente chi ha la passione per il mare, può finalmente contare su una cucina aperta galleggiante che soddisfi tutte le proprie voglie culinarie. Si tratta di Aqua Pod ed è la prima cucina galleggiante al mondo ideata da Aquatic Architects Design Studio (AADS). Sarà testata prima a Dubai alla fine di febbraio, poi potrebbe arrivare nei mari di tutto il mondo. Hamburger caldi, pizze e dessert saranno specialità alla portata di tutti i palati in mare aperto.

Aqua Pod nasce dall'idea di street food in acqua. Non ci sono ruote ma il mare è la strada per questa prima cucina galleggiante al mondo. La struttura renderà finalmente facile fare uno spuntino anche per gli appassionati di nautica. Aqua Pod potrà essere sfruttata in un duplice modo: la cucina potrà essere avvicinata direttamente dai clienti tramite mezzi nautici, possibilmente non di grandi dimensioni, oppure una moto ad acqua consegnerà direttamente gli ordini alle barche e agli yacht che ne hanno fatto richiesta.

Per iniziare Aqua Pod fornirà hamburger, perché AADS ha riscontrato essere il cibo di maggiore accoglienza. Ma presto il menù potrebbe comprendere pizze, pasti caldi e dessert. Addirittura si può arrivare ad immaginare una comunità di food truck galleggiante proprio come un festival di street food, per fornire in mare tutte le specialità che si trovano anche a terra. Non sarà dunque per forza necessario attraccare o avvicinarsi alla costa per poter mangiare una prelibatezza.

La prima cucina galleggiante verrà alimentata ad elettricità. Aqua Pod sarà in ogni caso un mezzo sostenibile grazie ad un sistema di smaltimento dei rifiuti efficiente: "Aqua Pod ha un sistema integrato che consente di raccogliere eventuali rifiuti nel mare. Quindi, anche se qualcuno fa un ordine da noi e poi getta quella spazzatura in mare – cosa che può fuori dal nostro controllo – l'Aqua Pod può prendere tutti quei rifiuti in uno dei suoi serbatoi, per poi scaricarli in seguito". Forse il giorno in cui si andrà in mezzo al mare per assaggiare l'ultima innovazione culinaria non è poi così lontano.