Arkup è il futuro delle abitazioni galleggianti. Progettata dall'architetto Koen Olthuis, mette insieme il meglio degli yacht, delle case galleggianti e delle ville sul lungomare, in un'unica struttura, con l'ulteriore vantaggio di essere autosufficienti, sostenibili e rispettosi dell'ambiente. Inoltre può resistere anche alle tempeste e all'innalzamento del livello del mare.

"Vivi nel comfort e nel lusso in totale autonomia e goditi la vita tra il mare, il cielo e la città. Attraccare in un porto turistico metropolitano o ancorare in una baia tranquilla. Una volta elevata sui suoi accatastamenti idraulici, la nave è stabile come una casa e protetta dall'azione delle onde. Lo yacht vivibile Arkup è stato concepito per essere sostenibile e "a prova di futuro", dalla sua capacità di resistere o evitare eventi meteorologici estremi, ai suoi sistemi autonomi che consentono una vita completamente off grid.", è così che la startup Arkup presente il primo yacht vivibile ad energia solare. Pensato per navigare su qualsiasi mare ma anche per vivere nei porti, in una bai o ovunque si voglia.

Arkup è come un'arca di Noè contemporanea. Misura 75 piedi e gli ospiti possono godere di una superficie abitabile di oltre 100 metri quadrati. Si può sceglier se installare un tetto solare o una terrazza panoramica. La struttura è dotata di motori 100% solari-elettrici che offrono una navigazione silenziosa e una vita a emissioni zero. Sistemi di raccolta e purificazione dell'acqua piovana assicurano l'autosostenibilità. L'imbarcazione possiede anche quattro accatastamenti idraulici che permettono di sollevarla dall'acqua e trasformarla in una vera e propria casa dove vivere off-grid. Isistemi idraulici di sollevamento sono progettati anche per ancorare e stabilizzare la casa durante le tempeste e gli uragani. Il primo prototipo si trova attualmente a Miami ma può essere spedito ovunque oppure si può scegliere di acquistare un Arkup e personalizzarlo come si preferisce.