Per molti le foglie cadute d'autunno sono semplicemente delle foglie secche; per altri sono il segno che l'estate è definitivamente finita, per altri che sta per arrivare il freddo, per altri è una vita che se ne va, e poi ci sono coloro che neppure si accorgono della caduta delle foglie, ci passano a fianco distratti. Ma non Omid Asadi, lui nelle foglie cadute trova la sua ispirazione artistica. Il colore, la forma delle foglie secche è il punto di partenza per le sue opere d'arte. "Chiunque può amare una rosa, ma ci vuole un sacco per amare una foglia. È ordinario amare il bello, ma è bello amare l'ordinario”, si legge sul sito si Asadi.

Ogni foglia secca ha una forma diversa, in base a ciascuna caratteristica differente Omid Asadi crea vere e proprie opere d'arte portando la tradizionale raccolta di foglie autunnali ad un livello differente: dalla morte sorge una nuova vita, una creazione artistica unica. L'artista minuzioso raccoglie le foglie in base al loro differente colore, le fa asciugare per bene e le analizza per vedere se sono adatte ad essere intagliate. Ogni pezzo può durare da una settimana a due mesi per essereo completato: un leggero slittamento della mano può strappare la superficie e distruggere ore di lavoro. Le scene ritagliate da Asadi ritraggono animali, architettura, personaggi famosi, opere d'arte o scene di vita vissuta e danno alle foglie secche una nuova vita. “Ho cominciato a pensare perché nessuno prestasse attenzione a queste belle foglie e le calpestasse , a causa del loro nome: se si fossero chiamate fiori non passeremmo su di loro. Tutto ciò che volevo era dare alle foglie un'altra vita e fare arte con loro”, spiega l'artista. La sua arte non fa altro che guardare il mondo in modo diverso e ammirare la bellezza della natura che ci circonda.