4 Giugno 2014
10:30

Banksy diventa un LEGO

Il fotografo Jeff Friesen ha reinventato le opere di Banksy con i LEGO in una serie d’immagini originali nate per caso giocando d’estate con la figlia.
A cura di Clara Salzano

Come sarebbero i pezzi più famosi di street art di Banksy ripensatI con i LEGO? Come sarebbe la ragazza col palloncino a cuore o il topo sul filo fatti con gli iconici mattoncini? Queste sono le domande che sicuramente si sarà posto il fotografo Jeff Friesen quando ha creato la sua serie originale Bricksy. Il lavoro di Friesen ricrea le popolari opere urbane di street artist Banksy fuori dei blocchi colorati, mettendo insieme le scene a mano con piccole parti comunicanti. dall'immagine familiare della ragazza con il palloncino a cuore alla cameriera che alza su un pezzo di muro, ogni opera pubblica è resa con i LEGO, reinterpretando le opere pubbliche su piccola scala e con un tocco nostalgico.

"C'è qualcosa di interessante nelle scene da strada riprese con mattoncini LEGO modernisti", spiega il fotografo. Tutte le immagini della serie Bricksy ispirate da un'opera d'arte di Banksy sono reinventate e reinterpretate dal divertente senso dell'umorismo di Friesen. Per esempio, l'iconico lanciatore di bouquet dello street artist getta di nascosto i fiori alla sua fidanzata nell'opera originale ma nell'immaginario di Friesen ad aspettarlo c'è un ufficiale di polizia proprio dall'altra parte della foto. Finora, sono stati realizzate 20 immagini, di cui 10 sono rappresentate nella nostra gallery. Le restanti potete ammirarle su The Brick Fantastic.

Ma come nasce Bricksy? "Nella mia altra vita io sono un serio fotografo premiato", spiega Friesen, "Quella parte della mia vita è conosciuta come ‘Bert'. Ogni estate mi occupo di mia figlia in età scolare elementare nel pomeriggio. Lei non ha molti compiti d'estate così facciamo cose divertenti come giocare con i giocattoli. Quella parte della mia vita è conosciuta come ‘Ernie'. Il fatto è che ‘Bert' non scompare mai completamente, e necessita del gioco per avere uno scopo. Come compromesso "Bert" unisce le forze con "Ernie". Io e mia figlia continuiamo a giocare con i giocattoli, ma abbiamo anche istituito un piccolo tavolo studio fotografico dove abbiamo potuto fare diorami e scattare loro delle foto. É divertente ma anche serio. I LEGO sono stati i giocattoli scelti nell'estate 2013. Ho notato che dalla combinazione di due omini LEGO è stato possibile creare un piumato dai capelli, un classico rocker con i baffi del genere che ancora popolano la mia città natale di Winnipeg, Manitoba. Per ridere un po' ho deciso di fare una scena LEGO che rappresentasse l'intera Manitoba, che ben presto ha portato ad una serie di tutte le province canadesi. Dal momento che le province sono solo 10, il divertimento si è concluso troppo presto. Ho vissuto negli Stati Uniti per un paio d'anni e mi chiedevo se fosse possibile rendere le scene LEGO per tutti i 50 Stati… un compito molto più difficile date le limitazioni della collezione di mattoni di giugno. Terminata l'estate, ho proseguito il lavoro sui 50 stati con i LEGO quando riuscivo a trovare il tempo. La serie è stata finalmente completata nel mese di novembre ed ha avuto subito un grande successo di stampa, tanto da ispirarmi per la mia ultima collezione in cui reinterpreto Banksy e da continuare a fare la sua strada su Internet".

Banksy rivisita la sua 'ragazza col palloncino a cuore' per la Siria
Banksy rivisita la sua 'ragazza col palloncino a cuore' per la Siria
La torre LEGO più alta del mondo
La torre LEGO più alta del mondo
I mille modi di un LEGO
I mille modi di un LEGO
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni