In una confezione da 187 ml arriva il primo calice di vino monodose al mondo. L'idea è di due veneziani, Omar Zanatta e Marco Musuragno, e della moglie inglese di uno di loro, Joanne Richardson, che con Barhandbag promettono di rivoluzionare il modo di bere fuori casa. Barhandbag è l'unico calice di vino monodose al mondo brevettato con con un tappo ermetico a vite e un gambo salvaspazio estraibile per avere il proprio bicchiere di vino sempre con sé, ad un concerto, in aereo, pic-nic, al mare o durante un viaggio.

Il calice tascabile

Barhandbag è un calice di plastica, priva di blasfenolo, dotato di un tappo particolare brevettato, a vite filettato dall'interno, che garantisce una chiusura ermetica e permette di bere il proprio vino ovunque si voglia, non più solo al bar o seduti a tavola. Ogni calice è progettato con un gambo inserito nella coppa del vino che si estrae all'occasione. In questo modo si può contare su un bicchiere da vino tascabile, sempre pronto all'uso, facile da trasportare, salvaspazio, infrangibile, igienico e leggero. L'idea della start up Liquid Division è di quelle che rivoluziona il modo di bere vino fuori casa. Barhandbag è stato pensato inizialmente per vini frizzanti (Brut) e vini fermi (Merlot, Chardonnay) in una soluzione monodose.

I vantaggi

Dopo aver bevuto il proprio bicchiere di vino ovunque, al parco o sulla spiaggia, in strada o ad un concerto, il calice monodose può essere riciclato e riutilizzato. Grazie al gambo estraibile e richiudibile, Barhandbag può essere riposto in borsa e portato in giro per futuri usi. È leggero e lavabile in lavastoviglie. La linea di calici da vino monodose di Liquid Division si è arricchita anche di una collezione di bicchieri da Spritz e da birra. I prodotti forniti, dal vino allo Spritz, sono tutti di aziende venete. Lo scopo è quello di consentire alle persone di poter comprare anche al supermercato il proprio calice da portare ovunque con sé. Il particolare brevetto di Barhandbag permette di consumare la bevanda, una volta aperta la confezione, in tre giorni. Il prodotto è inoltre stato apprezzato molto anche all'estero dove la start up Liquid Division sta pensando di investire per imporsi sul mercato del Regno Unito.