Dal 4 al 10 novembre 2019 Berlino celebra il 30° anniversario della Rivoluzione pacifica e della caduta del muro avvenuta il 9 novembre 1989. Per il 30° anniversario di quell'evento che ha cambiato il mondo intero, la città ha organizzato un festival con eventi, mostre, conferenze e molto altro ancora. L'artista Rainer W. Gottemeier ha installato per l'occasione sul fiume Sprea, vicino al ponte Oberbaumbrücke, un asse luminoso di boe galleggianti luminose. L'installazione è lunga 150 metri e comprende 50 boe di neon e 140 lampade di soccorso lampeggianti che simboleggiano le vite di coloro che sono morti nel tentativo di superare il Muro di Berlino.

L'opera si Rainer W. Gottemeier si intitola "What is here now, what was here once"ed è stata realizzata tra l'ex distretto di Kreuzberg a Berlino Ovest e l'ex distretto di Berlino Est di Friedrichshain, sul fiume Sprea. L'installazione realizzata con 50 boe galleggianti al neon e 140 luci di soccorso intende ricreare il limite segnato dal Muro di Berlino ma quella che era una volta una barriera insormontabile diventa un velo permeabile di luce. L'opera d'arte galleggiante può essere visualizzata dalle rive della East Side Gallery. Il Muro di Berlino è stato in piedi 28 anni prima di essere demolito il 9 novembre 1989. L'installazione vuole appunto ricostruire quel confine tra Kreuzberg (precedentemente Berlino Ovest) e Friedrichshain (precedentemente Berlino Est).

Durante il festival del 30° anniversario, Berlino ospiterà non solo installazioni artistiche, come la barriera di luce sul fiume Sprea o il messaggio volante davanti alla porta di Brandeburgo, ma un programma variegato di oltre duecento eventi in sette sedi e sette giorni. Questi includono numerosi concerti di vari generi, seminari, serie di film, letture, conferenze contemporanee e discussioni con giornalisti, storici e politici, nonché visite guidate nella storia di Berlino, mostre ed eventi.