Avete mai visto un albero che germogliasse libri? Siamo abituati a vedere spuntare sugli alberi fiori o frutti, rami sempre verdi e foglie cangianti ma a Berlino sta accadendo dell'incredibile: alcuni alberi lungo Prenzlauer Berg sono diventati dei distributori gratuiti di libri. Il progetto, intitolato Book Forest, è stato ideato da BauFachFrau e fa parte del programma BookCrossing Club che realizza librerie gratuite in tutto il mondo. Lo scopo è portare libri usati da condividere in luoghi pubblici in modo da rendere sempre accessibile la lettura a tutti. "Benvenuto nella biblioteca del mondo! É facile trovare libri, condividerli e incontrare altri amanti della lettura", si trova scritto sul sito.

Il bookcrossing è ormai un movimento mondiale diffuso, organizzato in un database centrale (www.bookcrossing.com), per la circolazione libera dei libri che, opportunamente registrati, sul sito consente di seguire i loro viaggi attraverso il mondo. A Berlino l'iniziativa ha visto il singolare progetto di trasformazione di alcuni alberi abbattuti in vere e proprie foreste di libri: i tronchi degli alberi sono stati trasformati in apposite teche dove il passante può depositare il suo libro usato per una condivisione libera e gratuita della cultura. Ogni blocco di legno inutilizzato viene opportunamente scavato, dotato di tante finestrelle in cui prendere e lasciare i libri, e ogni finestra viene protetta da tendine di plastica in modo da proteggere i libri dalle intemperie.

Ogni ‘foresta di libri' può contenere fino a 100 libri che chiunque può prendere o lasciare. "Forest Books contribuisce a uno sviluppo sostenibile dell'istruzione professionale e si occupa di dare valore alla catena foresta-legno-libro", spiega l'associazione BauFachFrau, "È stato sviluppato e realizzato come un approccio interdisciplinare, nato dalla cooperazione di esperti di foreste, carpenteria, falegnameria, media design, stampa e libri". La parole d'ordine è semplice: condivisione.