154 CONDIVISIONI

Kengo Kuma progetta una biblioteca immersa nel verde

La Biblioteca Ibsen in Norvegia sarà progettata dall’architetto giapponese Kengo Kuma, in collaborazione con Mad Architects e BuroHappold Engineering, che si sono aggiudicati il concorso indetto dal consiglio comunale di Skien con il progetto “Trekrone” un enorme arco che sembra abbracciare gli alberi di Kulturkvartalet sotto un bellissimo manto verde.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Clara Salzano
154 CONDIVISIONI
Immagine

Il progetto "Trekrone" a Kulturkvartalet dello studio di architettura giapponese Kengo Kuma & Associates in collaborazione con Mad Architects e BuroHappold Engineering ha vinto il concorso per una nuova biblioteca Ibsen indetto dal consiglio comunale di Skien. La nuova Biblioteca Ibsen è stata premiata perché crea un collegamento con la città e un flusso e apertura continui che fornirà una nuova panoramica per i diepndenti e i visitatori della biblioteca. L'edificio si curva intorno agli alberi esistenti e si adagia accanto alla Casa Ibsen per creare un collegamento tra vecchio e nuovo.

Trekrone è il nome del progetto per la nuova Biblioteca Ibsen, progettata da Kengo Kuma & Associates in collaborazione con Mad Architects, come un arco verso il parco che abbraccia gli alberi del parco esistenti sotto lussureggianti cime arboree. Gli utenti della biblioteca si spostano attraverso dolci rampe tra i piani aperti, che creano un collegamento diretto con la vicina Casa Ibsen, residenza del noto drammaturgo Henrik Ibsen, nato a Skien nel 1828 e vissuto nella città di Telemark fino a quando non si è trasferito a Grimstad, all'età di 15 anni.

Immagine

La proposta di Kengo Kuma & Associates (KKA) e Mad Architects per una nuova biblioteca Ibsen riflette le opere di Ibsen e sarà una destinazione a beneficio della popolazione della città. "La nuova Biblioteca Ibsen funzionerà sia come arena per le attività quotidiane sia come nuova destinazione per visitatori e turisti. La nostra interpretazione architettonica di "The Silver Spring", che nel progetto renderà visibile Ibsen e la sua poesia, prevede un viaggio ininterrotto tra il centro cittadino e la biblioteca, dove sorgono momenti di incontri non programmati e nuove prospettive lungo il percorso. La Biblioteca Ibsen è quindi strategicamente progettata con una selezione di ingressi da tutte le direzioni e in tutti i livelli, per garantire schemi di movimento attivi e collegamenti naturali e buoni.", spiegano gli architetti norvegesi di Mad Architects , "Il parco è uno dei grandi vantaggi del quartiere. Il nostro obiettivo è collegare il parco alla città facendo calare il paesaggio del parco sotto l'edificio della biblioteca e aprendosi alla città in un modo nuovo e invitante. Questa mossa significa che il parco, che oggi è un po ‘nascosto, è reso visibile nel paesaggio urbano. L'impronta della nuova biblioteca circonda gli alberi del parco, in una transizione senza soluzione di continuità tra interno ed esterno. Verso il parco, il tetto è mantenuto basso e rapportato alla misura d'uomo. Da qui sale dolcemente verso est e incontra la scala urbana della città. Il design conferisce alla biblioteca una presenza distinta, che insieme a Ibsenhuset darà a Skien un centro culturale unico".

154 CONDIVISIONI
A Milano sta per nascere l'ufficio biofiliaco del futuro su progetto di Kengo Kuma
A Milano sta per nascere l'ufficio biofiliaco del futuro su progetto di Kengo Kuma
Kengo Kuma realizza la Yawara Nursery, una scuola materna a forma di girasole
Kengo Kuma realizza la Yawara Nursery, una scuola materna a forma di girasole
La nuova casa di Elettra Lamborghini: una villa immersa nel verde con terrazzo e divani bianchi
La nuova casa di Elettra Lamborghini: una villa immersa nel verde con terrazzo e divani bianchi
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views