20 Luglio 2021
11:32

Biennale di Venezia: Zaha Hadid Architects realizza il primo ponte in cemento stampato in 3D

Striatus è la prima passerella del suo genere, costruita in muratura ad arco composta da blocchi di cemento stampati in 3D assemblati senza malta o rinforzo su progetto dell’ETH di Zurigo e dello Zaha Hadid Architects Computation and Design Group (ZHACODE). L’opera è esposta nei Giardini della Marinaressa della Biennale di Architettura di Venezia fino a novembre 2021.
A cura di Clara Salzano
Striatus_BRG–ZHA_©naaro
Striatus_BRG–ZHA_©naaro

Nei Giardini della Marinaressa della Biennale di Architettura di Venezia arriva Striatus, la prima passerella in muratura ad arco composta da blocchi di cemento stampati in 3D assemblati senza malta o rinforzo. La passerella misura 16 x 12 metri ed è la prima del suo genere, che combina le tecniche tradizionali dei maestri costruttori con avanzate tecnologie di progettazione computazionale, ingegneria e produzione robotica. L'opera, sviluppata dal Block Research Group (BRG) dell'ETH di Zurigo e dallo Zaha Hadid Architects Computation and Design Group (ZHACODE), in collaborazione con incremental3D (in3D) e reso possibile da Holcim, sarà esposta fino a novembre 2021 a Venezia.

Striatus_BRG–ZHA_©naaro
Striatus_BRG–ZHA_©naaro

"Proponendo un nuovo linguaggio per il calcestruzzo strutturalmente informato, consapevole della fabbricazione, ecologicamente responsabile e posizionato precisamente per costruire di più con meno, Striatus ottimizza le proprietà delle strutture in muratura, la stampa 3D del calcestruzzo (3DCP) e il design contemporaneo; presentando un'alternativa alla tradizionale costruzione in cemento.", con queste parole lo studio di architettura Zaha Hadid presenta il progetto esposto alla Biennale di Architettura 2021, "Il nome "Striatus" riflette la sua logica strutturale e il processo di fabbricazione. Il calcestruzzo viene stampato con precisione in strati ortogonali alle principali forze strutturali per creare una struttura di sola compressione "striata" che non richiede malta o rinforzo. Poiché la costruzione non necessita di malta, i blocchi possono essere smontati e il ponte rimontato in luoghi diversi. Se la costruzione non è più necessaria, i materiali possono essere semplicemente separati e riciclati".

Striatus_BRG–ZHA_©naaro
Striatus_BRG–ZHA_©naaro

È la geometria a dare la forza a Striatus che usa calcestruzzo non armato, piuttosto che un accumulo inefficiente di materiali. La struttura ad arco è stata scelta appositamente per il modo in cui distribuisce le sue forze rispetto alla forma. Ciò offre l'opportunità di ridurre significativamente la quantità di materiale necessaria per coprire lo spazio, nonché la possibilità di costruire con alternative meno resistenti e meno inquinanti. Sono 53 i conci 3DCP che costituiscono il ponte, prodotti utilizzando strati di stampa non paralleli che sono ortogonali al flusso di forze dominante. Striatus posiziona il materiale solo dove serve, riducendo notevolmente l'impatto ambientale. A differenza delle tradizionali strutture in cemento armato, il ponte è progettato per essere assemblato a secco senza alcun legante o colla, consentendo di smontare il ponte e riutilizzarlo in altri luoghi. Striatus offre un modello per costruire di più con meno. La muratura 3DCP introduce possibilità di un'economia simbiotica uomo-macchina. "Con una superficie stimata di 300 miliardi di metri quadrati da costruire in tutto il mondo nei prossimi 30 anni e piani che rappresentano oltre il 40% del peso della maggior parte dei grattacieli (più di 10 piani), introdurre i principi dimostrati da Striatus sconvolge il settore delle costruzioni,", afferma Zaha Hadid Architects, "trasformando il modo in cui progettiamo e costruiamo il nostro ambiente costruito per affrontare le sfide che definiscono la nostra epoca".

Striatus_BRG–ZHA_©naaro
Striatus_BRG–ZHA_©naaro
Il primo ponte al mondo in acciaio inossidabile stampato in 3D
Il primo ponte al mondo in acciaio inossidabile stampato in 3D
Questa è la prima coppia che si trasferisce in una casa stampata in 3D: ecco come si vive
Questa è la prima coppia che si trasferisce in una casa stampata in 3D: ecco come si vive
Zaha Hadid firma con Hyperloop Italia per il trasporto del futuro in Italia
Zaha Hadid firma con Hyperloop Italia per il trasporto del futuro in Italia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni