Ormai è risaputo che negli ultimi anni Leonardo DiCaprio è diventato uno degli attivisti ambientali più convinti e, sfruttando la fama, sta cercando di imporre la sua voce per migliorare il Pianeta. Sta facendo il giro del mondo il suo documentario sul cambiamento climatico "Before the Flood", in collaborazione con il National Geographic. Ma il suo impegno reale sarà evidente a Blackadore Caye, l'isola a largo del Belize che l'attore ha acquistato quasi un decennio fa per 1.75 milioni di dollari: è qui che Leonardo DiCaprio costruirà il suo resort ecologico, previsto per la fine del 2018.

Il resort Blackadore Caye, che è anche il nome dell'isola, sarà caratterizzato da 36 bungalow e 36 case di proprietà, ognuna delle quali sarà alimentata dal 100% di energie rinnovabili raccolte dai pannelli solari. L'acqua piovana verrà raccolta e filtrata in loco e il sistema eco-sostenibile funzionerà in combinazione con i dispositivi di desalinizzazione ad energia solare per soddisfare le esigenze dell'intero resort. Blackadore Caye sarà "un'isola ricostituente", così è stata definita da Leonardo Di Caprio e Paolo Scialla, l'amministratore delegato di Delos con cui ha fondato il progetto. "Ricostituente" si riferisce infatti non solo all'impatto che l'isola potrebbe avere sui visitatori, ma per l'isola stessa. Blackadore Caye ha sofferto di pesca eccessiva, erosione della costa e deforestazione dei suoi alberi di mangrovie; e il progetto prevede di piantare circa 20.000 nuovi alberi di mangrovia rossa intorno al perimetro dell'isola, e fortificare la costa con l'aggiunta di sabbia e scogli in posizione strategica. L'obiettivo dell'eco-resort di Leonardo DiCaprio è quello di migliorare l'intero ecosistema dell'isola per rendere Blackadore Caye un vero e proprio paradiso terrestre.

Blackadore Caye è uno delle isole più esclusive del mondo, che si trova a poca distanza dalla splendida costa del Belize, dove sorge la seconda barriera corallina più grande al mondo. Il resort si ispira alle antiche rovine Maya, con tetti di paglia e materiali sostenibili: sarà il primo resort di lusso ad aderire allo standard Living Building Challenge, la più rigorosa certificazione di sostenibilità per gli edifici. I bungalow sono progettati per convogliare il vento ed essere isolati dal calore del sole. Ogni struttura è pensata per avere il minimo impatto ambientale perché il resort di Leonardo DiCaprio, nonostante garantisca ogni comfort di lusso ai suoi ospiti, è centrato sulla salute, il benessere e la sostenibilità, degli abitanti e dell'isola stessa. Non si conoscono ancora quali saranno le tariffe per acquistare un'abitazione su Blackadore Caye o per un soggiorno di vacanza ma secondo alcune indiscrezioni oscilleranno dai 5 ai 15 milioni di dollari.