Box St. è un ristorante ricavato all'interno di un container, su un terreno di 4m x 40m, nel quartiere di Vila Mariana a San Paolo. Il progetto di HAA! Studio risponde al desiderio dei clienti di un luogo che permettesse una maggiore interazione con lo spazio esterno. Con un budget ridotto e poco tempo per la realizzazione a disposizione, il progetto del ristorante è stata una sfida, poiché presentava diverse difficoltà contemporaneamente. La soluzione trovata è stata quella di usare componenti prefabbricati come i container in modo da ridurre drasticamente la manodopera in loco e risparmiare sui materiali. I container non sono stati quasi modificati per accogliere il ristorante diventato già un punto di riferimento in città.

HAA! Studio ha realizzato il ristorante Box St. partendo da un container: "Usiamo il processo di progetto partecipativo con i clienti, facendo dinamiche per la definizione finale dell'implementazione, informandoli sempre di tutte le conseguenze in ogni proposta. E il risultato finale è stato unanime per tutti i soggetti coinvolti.", spiegano gli architetti,  "Abbiamo diviso il primo container in modo asimmetrico, utilizzando il più grande pezzo inclinato sulla facciata del terreno, essendo il blocco bar, consentendo così un isolamento del pubblico-privato con l'architettura stessa, l'accesso di ingresso essendo realizzato dal lato del container, permettendo la pulizia della facciata e “anticamere” per l'accesso. La porzione più piccola del container è stata utilizzata come blocco bagno e deposito. Il secondo contenitore è stato utilizzato interamente nella sua dimensione, richiedendo un'ampia apertura laterale di 2/3 della sua estensione per accoppiare il modulo costruttivo in Steel Frame, ampliando così la sua superficie, e alloggiando il blocco ristorante".

Lanterna para a rua. Box St. – Vila Mariana

A post shared by Estúdio HAA! (@estudiohaarquitetura) on

Un importante difficoltà è stata rappresentata dall'installazione dei container, data la larghezza del sito di 4 m che rendeva di difficile manovra lo scaricare i container per camion che pesano da 40 tonnellate secondo le modalità convenzionali. La soluzione è stata quella di usare fondamenta prefabbricate, di rapida locomozione e posizionamento. Per la pavimentazione del terreno è stata utilizzata la ghiaia, per il buon rapporto costi-benefici e l'assenza di passaggi preliminari, quali la realizzazione di un controsoffitto, impermeabilizzazione e sistema di drenaggio. In questo modo sono stati ridotti i costi, i tempi e la manodopera. Le pareti all'interno sono state tutte rivestite di legno in modo da creare un ambiente accogliente e contemporanea già molto amato dagli abitanti di San Paolo.