Il 70% della terra è coperta d'acqua, è giunto il momento di sfruttarla per accamparsi. Così è nata l'idea di una tenda galleggiante che possa trasformare il mare, un fiume o un lago in un materasso ad acqua. La tenda Smithfly è la prima nel suo genere, che permettere di dormire sotto le stelle cullati dall'acqua senza bagnarsi. Gli amanti del campeggio finalmente potranno dormire sull'acqua, nel proprio stagno agricolo preferito, acqua salata, torrente primaverile o vortice sul fiume.

"Il mondo è il tuo letto ad acqua", si legge sul sito dell'azienda statunitense SmithFly che ha creato il primo rifugio gonfiabile che consente ai campeggiatori di essere cullati dalle onde dell'acqua e dormire sotto le stelle senza bagnarsi. L'originale tenda galleggiante non necessità di alcun palo per sostenere la struttura: completamente gonfiabile, la pressione dell'aria all'interno è sufficiente per far restare integra la tenda e sopportare i venti pesanti. Il tessuto della tenda è resistente, impermeabile e sigillato con cerniere pesanti.

La tenda galleggiante misura circa 9 metri quadrati ed è alta quasi 2 metri, consentendo a persone on troppo alte di stare anche in piedi. Realizzata con materiale 100% impermeabile, la tenda galleggiante della SmithFly consente all'aria di circolare all'interno grazie a tre camere d'aria: due nel tubo inferiore, uno nella struttura. Il rifugio è distanziato dall'acqua da un pavimento ad alta pressione alto 15 centimetri circa, raddoppiati da un materasso ad aria e sufficienti a sentirsi isolati dal bagnato ma senza perdere la piacevole sensazione di trovarsi su un letto ad acqua. La tenda galleggiante viene fornita di tutto il necessario per l'installazione: il kit comprende un sacchetto di stoccaggio, un set di montaggio e una pompa a pedale manuale. Smithfly ha già iniziato i pre-ordini da consegnare nel dicembre 2017 o gennaio 2018. Il costo per questo nuovo must da campeggio è di circa 1.300 euro.