I creativi Charlotte Taylor e Nicholas Préaud hanno progettato una villa che si nasconde in una foresta di San Paolo. Chiamata Casa Atibaia, la bellissima abitazione prende spunto dall'architettura modernista dell'architetto Lina Bo Bardi ed è caratterizzata da pareti di vetro che immergono gli ospiti nella natura della giungla brasiliana.

Casa Atibaia è ancora solo una casa immaginaria. Ispirata all'architettura modernista della designer italiana Lina Bo Bardi, i creativi Charlotte Taylor e Nicholas Préaud hanno progettato una villa immersa in una foresta posta tra le rive boscose del fiume Atibaia a San Paolo, in Brasile. Casa Atibaia è il primo progetto di collaborazione tra Préaud, che è co-fondatore dello studio di visualizzazione 3D Ni.acki, e Taylor, che gestisce Maison de Sable, uno studio che lavora con una serie di artisti visivi per creare spazi immaginari. La villa prende come riferimento Casa de Vidro, o Glass House, che l'architetto brasiliano di origine italiana Lina Bo Bardi ha progettato nel 1951 per se stessa e per suo marito, scrittore e curatore Pietro Maria Bardi.

La villa di Charlotte Taylor e Nicholas Préaud è caratterizzata da un volume in cemento e vetro sostenuto da sottili pilotis, in tipico stile modernista. I due creativi brasiliani sono da sempre stati influenzati dal modernismo brasiliano che trovano in Casa de Vidro o Casa das Canoas di Oscar Niemeyer alcuni suoi massimi esempi. Casa Atibaia si vuole inserire in questo stesso filone. La casa utilizza il paesaggio come suggerimento per le linee progettuali: il design si articola infatti attorno agli alberi che non vengono abbattuti ma vengono usati come sostegni ed elementi interni all'abitazione stessa. Le pareti vetrate tutte intorno consentono agli ospiti di sentirsi immersi nella giungla pur godendo della totale privacy e intimità di una casa.