22 Giugno 2021
14:24

Ecco perché c’è una casa sull’albero di cemento nella pineta di Fregene

Casa Sperimentale è un’originale casa sull’albero in cemento costruita dalla famiglia di architetti di Giuseppe Perugini, Uga de Plaisant e il figlio Raynaldo Perugini. Immersa nella pineta di Fregene, in Italian, la casa si ispira ai principi dell’architettura organica e brutalista e ancora oggi, a quasi cinquant’anni di distanza dalla sua costruzione, rappresenta un progetto innovativo ed iconico.
A cura di Clara Salzano

Tra gli anni Sessanta e Settanta, Fregene, località costiera a circa 30 km da Roma, divenne molto popolari tra i ricchi romani che desideravano costruire la propria casa di vacanza in questo tratto di costa laziale. Gli architetti Giuseppe Perugini, sua moglie Uga de Plaisant, e in seguito il figlio Raynaldo Perugini, decisero di approfittare della propria casa per le vacanze per sperimentare nuove tecniche architettoniche e diverse forme di spazio abitativo. Così, tra il 1968 e il 1975, nasce Casa Sperimentale, conosciuta anche come Casa Albero, un'originale edificio in cemento sospeso tra i pini, progettato per essere costruito e ampliato a piacimento.

Foto Andy Tye
Foto Andy Tye

Fregene e la sua grande pineta sono stati la location ideale di molti film di Federico Fellini, come Lo Sceicco Bianco, Giulietta degli Spiriti e La Dolce Vita. È qui che è stata costruita Casa Albero, un edificio unico ispirato all'architettura brutalista e organica. Si tratta di una vera e propria casa sull'albero di cemento, progettata dalla famiglia di architetti italiani Giuseppe Perugini, Uga de Plaisant e il figlio Raynaldo Perugini, nel corso di sette anni. L'abitazione è una struttura modulare che può essere ampliata con elementi geometrici e sferici dove si inseriscono le varie stanze della casa. Casa Sperimentale è uno straordinario esperimento edilizio e fornisce una risposta raffinata, ponderata, organica e umana alla progettazione architettonica.

La casa è composta da tre volumi indipendenti: la Casa Sperimentale che sarebbe la casa principale vera e propria; la Sfera che consiste in una casa per gli ospiti separata, posta verso la parte posteriore del sito; e una recinzione perimetrale in cemento curvato circostante. L'edificio principale si presenta come un oggetto sospeso tra i pini con una griglia strutturale irregolare di colonne, simili a tronchi d'albero, e rami di cemento sovrastanti che reggono un baldacchino architettonico e a cui si accede attraverso una scala rossa. La struttura può essere estesa all'infinito creando un enorme complesso di case sull'albero in cemento. Tuttavia questo ambizioso progetto di Giuseppe Perugini e della sua famiglia non è mai stato realizzato.

Casa Sperimentale, che un tempo era al centro di una comunità di intellettuali e bohémien che viveva a Fregene durante le estati dai primi anni Sessanta alla fine degli anni Settanta, vessa in condizioni di abbandono e degrado e il suo futuro è incerto. Sabine Storp e Patrick Weber hanno collaborato con il fotografo Andy Tye e la società di scansione 3D ScanLAB per documentare l'edificio in un libro, "Casa Sperimentale" pubblicato da Barlett Living Laboratory, preservandolo visivamente nel suo stato attuale e lasciarlo alla memoria delle generazioni future.

Questa casa è come un nido di uccelli sull'albero ma a grandezza umana
Questa casa è come un nido di uccelli sull'albero ma a grandezza umana
Questo rimorchio è una casa sull'albero portatile
Questo rimorchio è una casa sull'albero portatile
Una casa sull'albero per fare DAD nel giardino di casa
Una casa sull'albero per fare DAD nel giardino di casa
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni