172 CONDIVISIONI
7 Luglio 2015
13:54

Clocky: la prima sveglia con le gambe

Hai difficoltà ad alzarti la mattina? Ecco la prima sveglia che scappa per non farsi spegnere.
A cura di Clara Salzano
172 CONDIVISIONI

Se il tuo problema la mattina è riuscire a svegliarti quando la sveglia suona e sei tra coloro che rimanda in continuazione il momento in cui bisogna alzarsi dal letto, allora ecco l'oggetto che farà al caso tuo: si chiama Clocky ed è una simpatica sveglia che scappa per non farsi spegnere mentre suona. La odierete di sicuro ma l'efficacia è garantita: Clocky costringe chiunque ad alzarsi dal letto per farsi spegnere.

Dimenticate i continui rimandi di sveglia. Niente più "altri cinque minuti". Con Clocky non avrete più problemi a svegliarvi la mattina: ecco la prima sveglia motorizzata che scappa per farsi spegnere. Clocky può sopportare una caduta da un metro di altezza e funziona con sole quattro pile stylo che gli garantiscono di suonare e scappare fino a quando non sarete ben svegli per poterla raggiungere e spegnere. Ideata dal designer Gauri Nanda, allora studente laureato presso il MIT Media Lab, Clocky ha vinto nel 2005 l'Ig Nobel in Economia. È disponibile in diversi colori al costo di 39,99 dollari. La particolarità della piccola sveglia fuggitiva è che, se fatta suonare una sola volta si comporta come una tradizionale sveglia, ma attiva il suo movimento se premete il pulsante di ripetizione d'allarme. Dunque, se ti piace dormire di più la mattina, preparati a rincorrerla.

172 CONDIVISIONI
Dalla sedia a rotelle alle gambe robotiche: il miracolo è sotto i suoi occhi
Dalla sedia a rotelle alle gambe robotiche: il miracolo è sotto i suoi occhi
388 di ViralVideo
Dalla sveglia all'elenco telefonico: ecco i 20 oggetti che non utilizziamo più
Dalla sveglia all'elenco telefonico: ecco i 20 oggetti che non utilizziamo più
Si sveglia il vulcano Wolf: spettacolo naturale alle Galapagos
Si sveglia il vulcano Wolf: spettacolo naturale alle Galapagos
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni