A 30 miglia a nord di Bogotà, in Colombia, c'è un piccolo gioiello di architettura. Si tratta della più incredibile Cattedrale di sale scavata nelle miniere di Zipaquirá a circa 180 metri sotto terra. La Cattedrale del Sale di Zipaquirá è uno dei santuari cattolici più celebri della Colombia ed è dedicato alla Madonna del Rosario, può contenere fino a 10.000 persone ed è stata realizzata scavando oltre 250.000 tonnellate di sale.

La Cattedrale del Sale di Zipaquirá è un'importante attrazione colombiana, non solo come luogo sacro d'eccezione ma anche perché è considerata uno dei più spettacolari esempi di architettura colombiana. Il luogo di culto è stato inaugurato nel 1995, dopo un finanziamento di 1 milione di dollari da parte di una società gestita dal governo colombiano, anche se già negli anni Trenta i minatori avevano realizzato una piccola cappella scavata nel sale. Oltre alle pareti ed il soffitto, all'interno è possibile ammirare sculture intagliate a mano e opere d'arte scavate nel sale che lasciano senza fiato. All'ingresso inoltre colpisce un'enorme croce incisa nel sale e retro-illuminata per un effetto scenico unico.

Una volta scesi per quasi 180 metri sotto terra, la temperatura media nella cattedrale è di circa 14 gradi Celsius. Tutti gli spazi sono illuminati con luci elettriche, con sfumature viola e blu che danno al luogo un'atmosfera suggestiva. Un'altra attrazione nel complesso della cattedrale sotterranea sono gli "specchi d'acqua", che sono costituite da fosse riempite di acqua salata. Negli spazi sotto terra c'è posto anche per un bar che offre caffè colombiano per riscaldare i fedeli. Oggi la Cattedrale del Sale di Zipaquirá è un punto di riferimento per il turismo colombiano, un'attrazione unica al mondo e molti fedeli fanno un pellegrinaggio per raggiungere questo luogo sacro speciale.