"Otto differenti tipologie di bagno che toccano diverse visioni e modi di vivere questo ambiente, sia dal punto di vista architettonico che materico. Abbiamo suggerito per ognuna delle architetture due diverse combinazioni di materiali, per mostrare come la stessa tipologia di bagno possa assumere differenti stili e soddisfare differenti gusti anche grazie alla versatilità e all’ampia scelta di prodotti Marazzi.", così l'azienda ceramica italiana, tra i primi produttori mondiali di piastrelle e sanitari, mostra come una stessa tipologia di bagno possa assumere differenti stili e soddisfare differenti gusti con combinazioni di materiali diversi. L'ultima tendenza per il bagno di casa proposta da Marazzi è caratterizzata dai giochi di colore e dalle geometrie variabili per la definizione creativa degli spazi.

Giochi di colore e geometrie variabili per la definizione degli spazi, è questa l'ultima tendenza per arredare il bagno. Nel tempo il ruolo del bagno nella casa è molto cambiato, da semplice satnza di servizio a tempio del benessere e di cura della persona. E non per forza bisogna avere una casa spaziosa per poter creare un bagno che sia una stanza del benessere. "C’è un luogo, nella casa, che 
negli ultimi sessant’anni ha vissuto una straordinaria trasformazione: di senso, 
di immagine, di ruolo. La stanza da bagno.", spiega Alessandro Pasinelli, Interior Designer & Curator di Marazzi, "La straordinaria accelerazione 
di ricerca e innovazione tecnologica dell’ultimo ventennio rende possibile la realizzazione di ogni velleità progettuale. Il gres porcellanato amplifica, anche in chiave di sostenibilità, le performance della ceramica che esplora spessori minimi e formati extralarge mai osati prima; la decorazione non è più solo
un fattore di disegno superficiale, ma anche di espressività tridimensionale e di texture; la stampa digitale consente alla ceramica di assumere, come uno zelig, qualsiasi sembiante materico, in un’ottica di iperrealismo o di (re)invenzione della natura stessa. Ecco perché il bagno di oggi è una sommatoria di quanto accaduto in precedenza…terreno di espressione, anche simultanea, di riferimenti culturali, comportamenti sociali, attitudini abitative diversissimi tra loro.". "Altra cifra del contemporaneo è un’inedita visione esperienziale del mondo del bagno.", continua  Pasinelli, "Se un tempo il riferimento progettuale era l’archetipo della salle 
de bain borghese, ora a fare da modello sono anche le SPA (luogo edonistico di rigenerazione fisica e mentale) o design/ boutique hotel (una relax experience al di fuori della quotidianità, all’insegna del lusso estemporaneo). Nuove scenografie pubbliche del benessere da portare dentro casa. Con l’io al centro".