Photo credit Decoist
in foto: Photo credit Decoist

Usare la carta da parati in casa è una delle tendenze più in voga degli ultimi anni, al suo modo originale ed economico di personalizzare e rinnovare gli ambienti, senza fare lavori. Anche per questo autunno 2018 la carta da parati ricopre un ruolo principale in casa con tanti prodotti proposti per personalizzare gli spazi domestici e trasferire i motivi tipici dei tessuti con un tocco personale, accogliente ed originale oltre ad un effetto vintage. Dagli esperti di Habitissimo ecco alcuni consigli utili per decorare la casa con la carta da parati.

Muri con personalità

La carta da parati non è più quella di una volta, pesante e fastidiosa. Ora le carte sono caratterizzate da motivi speciali, trame particolare, alcune imitano materiali rustici: come pietra, legno, mattoni dall'aspetto facciale, ecc. Molto in voga oggi sono le stampe floreali che conferiscono uno stile retrò alla casa senza rinunciare alla modernità e ai vantaggi della carta da parati contemporanea.

Carta da parati sulle piastrelle
La carta da parati può essere applicata sulle piastrelle purché non vi siano imperfezioni o interruzioni
nella piastrellatura, perché si vedrebbero una volta incollata la carta. Per coprire le fughe, si può
utilizzare un intonaco. Con le piastrelle, poiché non è un materiale poroso, è necessario applicare prima uno speciale riempitivo che ricopra le piastrelle e che servirà da supporto per la colla della carta. Importante levigare la superficie in modo che sia liscia prima di applicare la carta.

Vietate le zone bagnate
Per garantire una buona aderenza della carta da parati evitare di applicarla sulle aree bagnate (lavandino, ecc.), a causa dell'elevata umidità che emettono, e per le zone cottura e i forni, dove si
accumulano eccessi di grasso. Se si desidera proprio rivestire con la carta da parati queste zone, fate attenzione a scegliere un materiale facile da lavare e che si può sostituire velocemente.

Attenzione alle etichette
La modalità di applicazione, la resistenza e la manutenzione della carta da parati, oltre alla quantità di carta necessaria in base alla larghezza del rotolo, sono tutte informazioni riportate sulle etichette informative dei rotoli di carta quindi fare sempre molta attenzione al prodotto che si sceglie.

Photo credit Pinterest
in foto: Photo credit Pinterest

I vantaggi

Grazie ai nuovi materiali e ai progressi nel mondo del design, oggi si può posizionare la carta da parati in qualsiasi stanza della casa. Tra i suoi vantaggi si sottolinea:
● Si pulisce facilmente e rapidamente e può essere rinnovata cambiando la carta in qualsiasi
momento.
● È molto utile per coprire fessure, imperfezioni o macchie che non vanno via.
● Crea effetti visivi: fa sembrare una stanza più ampia.
● Con questo rivestimento si può creare diversi ambienti nello stesso spazio.
● Si può utilizzare anche per rivestire un armadio o una libreria. Mettendo la carta da parati
sullo sfondo si cambia completamente l’aspetto del mobile.
● È facile da installare, mantenere e pulire.
Che tipologie ci sono di carta da parati
● Paper, è la carta tradizionale che è sempre stata usata per tappezzare le pareti. Si consiglia
di usarlo in aree poco trafficate, poiché la sua pulizia è più complicata (non sono facili da
lavare).
● Carta intrecciata la sua composizione ha una base tessile (seta, cotone …), creando un
aspetto di tessuto sulle pareti. In questo caso è necessaria una colla speciale per applicarla.
● TNT (tessuto non tessuto), è una variante del precedente. La sua composizione è formata da
una base tessile e uno strato che lo impermeabilizza e, quindi, può essere lavato facilmente.
Anche la sua applicazione è semplice.
● Carta vinilica, la sua composizione è formata da una base di carta e uno strato di vinile
sovrapposto che la rende impermeabile. Questo tipo di carta è perfetto per cucine e bagni. La sua pulizia è molto semplice (con un panno umido) ed è resistente alla luce.

Photo credit Casa y Diseno
in foto: Photo credit Casa y Diseno