Appunti, schizzi, scarabocchi, note, liste della spesa, biglietti d'amore, post-it, direttive, comunicazioni, quante cose facciamo sulla carta prima di gettarla via. Specialmente se si lavora in ufficio la quantità di carta da cestinare è enorme e non si sente altro che parlare di riciclo. Ma vi è mai capitato, davanti ad un foglio od un post.it, nel momento in cui ricevete quella chiamata fondamentale per conoscere un'informazione, un indirizzo o un numero, di non avere mail una matita a portata di mano per prendere appunti? Beh da oggi è un inconveniente a cui non andrete più incontro grazie all'invenzione dei designers Chengzhu Ruan, Yuanyuan Liu, Xinwei Yuan & Chao Chen: si chiama P&P Office Waste Paper Processor ed è il primo dispositivo capace di trasformare la carta usata in utili matite.

La carta abbonda sempre, le matite scarseggiano invece, soprattutto quando è il momento di annotarsi un'informazione importante. Sarà capitato a tutti di ricevere una telefonata o avere qualcuno che vi parla ma non trovare mai una matita quando serve, specialmente se bisogna segnare un numero o un indirizzo. Con P&P Office Waste Paper Processor niente più problemi: ecco la prima macchina che realizza utili matite con la carta riciclata. Basta inserire un foglio di carta usata nel dispositivo, da una fessura in alto, e la macchina arrotolerà la carta attorno ad una grafite e con dell'adesivo P&P Office Waste Paper Processor realizzerà una matita nuova di zecca, pronta per l'uso. Dalla carta riciclata l'ingegnoso dispositivo crea fantastiche matite che fuoriescono da una fessura laterale, in seguito al processo di "arrotolamento" e incollaggio; la stessa fessura funge da temperamatite che fornirà la nuova matita ben affinata. P&P Office Waste Paper Processor non è ancora in produzione ma siamo certi che data l'ingegnosità dell'invenzione presto arriverà sul mercato.