Esistono tanti modi per rinfrescare l'ambiente quando il caldo estivo si avvicina: si può scegliere un modo veloce come quello di acquistare un condizionatore ma, al di là del grave danno che farete all'ambiente, vi arriverà a fine stagione una bolletta dell'elettricità piuttosto salata; potreste acquistare un ventilatore, ma sappiamo bene che il sollievo ottenuto è sempre temporaneo; oppure dovreste pensare a alcuni metodi alternativi, spesso usati sin dall'antichità, che possono rivelarsi molto più efficaci. Nella storia c'è sempre stata l'abitudine di adornare casa con delle tende. Se tale elemento d'arredo aiuta sicuramente a decorare casa, in realtà l'uso delle tende ha una motivazione soprattutto funzionale: la tenda può proteggervi da occhi indiscreti ma soprattutto impedisce ai raggi del sole di penetrare negli ambienti durante le ore del giorno più calde mantenendo una temperatura interna più mite.

Con l'estate in arrivo la tenda è uno dei must che non dovrebbe mancare in nessuna casa: concedervi un po' di ombra, soprattutto nelle ore più calde, vi garantirà un po' di refrigerio. Ma quali tende scegliere? A quale costo si va incontro? È possibile in realtà realizzare delle fantastiche tende a costo zero semplicemente riciclando i vostri stessi rifiuti: tappi di sughero, birra, cd, carta, cannucce, vecchie diapositive, tutti questi oggetti che normalmente andrebbero buttati possono essere riutilizzati per creare delle belle ed utili tende per ogni ambiente della vostra casa. Ecco alcuni suggerimenti utili ad ispirarvi nel vostro riciclo creativo: