Photo credit IKEA
in foto: Photo credit IKEA

Dal tavolino che diventa appendiabiti al letto trasformato, dare nuova vita ai vecchi mobili della nonna è più semplice di quel che si pensi. I vecchi mobili che troviamo in una casa, che abbiamo ereditato dalla nonna, ai quali siamo affezionati o che per sostituire i quali non abbiamo le risorse necessarie al momento, possono diventare dei nuovi e splendidi oggetti di arredamento. Basta avere un po' di fantasia e gli strumenti giusti per dare loro nuova vita e arricchire la casa con un pezzo unico di design, originale e personalizzato.

Arredare casa

Usare i vecchi mobili per arredare o completare casa può essere una soluzione può essere una soluzione low cost e creativa. Che si tratti di una nuova casa o solo di cambiare aspetto alla propria abitazione, dare nuova vita ai vecchi mobili della nonna può aiutare a cerare un arredamento originale ed economico in casa. Perché affrontare un cambiamento in casa, specialmente se si vive da soli, può essere impegnativo. Tra bollette, manutenzione, affitto, sono già tante le spese da affrontare che dove acquistare nuovi mobili può rappresentare un impegno troppo gravoso. I mobili, le decorazioni e le finiture non sono solo costosi ma spesso si trovano nella voce più in basso dell'elenco delle priorità. La scelta spesso passa tra spendere 1.000 euro per un nuovo divano o per andare in vacanza la prossima estate e generalmente si tende a privilegiare il proprio benessere, specialmente dopo un anno di lavoro. Intanto il vecchio divano continua a logorarsi ma esiste un modo facile ed economico per rinnovare i vecchi mobili e portarli a nuova vita, soprattutto se sono arredi già trovati in casa o ereditati dalla nonna, che possono essere trasformati in nuovi arredi di stile.

Rinnovare mobili antichi

Economico, facile e originale, dare una seconda vita ai vecchi mobili è un'ottima soluzione per risparmiare in casa se si bisogna arredare o si vuole dare un tocco di novità all'ambiente. Trovare un pezzo vecchio e rinnovarlo può essere davvero semplice. Imbattersi in mobili vecchi anche per strada non è infrequente: prenderlo e dargli una seconda vita può risultare più facile di quel che si pensi. Basta avere seguire i giusti consigli e avere un po' di fantasia. Innanzitutto bisogna munirci degli opportuni strumenti: carta vetrata se si tratta di mobili di legno, pittura opaca, vernice, nastri adesivi, corde, chiodi, martello e tutto il necessario per trasformare i vostri vecchi mobili della nonna in arredi di design.

Restaurare mobili in legno

Se avete tavoli, sedie, cassettiere o altri mobili in legno da rinnovare, la prima cosa da fare è quella di pulire le superfici con un panno e passare la carta vetrata per rimuovere la vecchia vernice e creare una base compatta su cui andare a lavorare. Se il vecchio mobile presenta dei buchi o delle imperfezioni vanno colmate con un po' di stucco su cui poi, una volta asciugato, verra passata altra carta vetrata. Prima di stendere il nuovo colore, più vivace e moderno, bisogna preparare la superficie con pittura opaca o cementite, in modo da rendere la stesura della nuova vernice più facile e migliorarne la compattezza. La cementite crea come una sorta di pellicola isolante che necessita di asciugarsi bene per poter poi utilizzare un nuovo colore senza danneggiare la base di legno.

Se ci sono pomelli o maniglie sul vecchio mobile, vanno rimossi (dove è possibile) o incartati prima di verniciare per evitare che si macchino con la nuova pittura. A questo punto sarà possibile iniziare a verniciare il nuovo mobile nella tinta che si preferisce. Consigliamo di poggiare l'elemento sempre su della carta da giornale vecchia o su un tel vecchio in modo da non sporcare il pavimento. Se il mobile ha pomelli e maniglie che si possono smontare, potete scegliere e di sostituirlo con dei modelli più nuovi e contemporanei, oppure decidere di verniciarli con un altro colore così da rendere il contrasto con il vecchio arredo ancora più marcato.

Trasformare vecchi mobili

Un vecchio letto con una testiera non troppo gradevole alla vista, può diventare un elegante letto imbottito: basta rivestire la testiera con pannelli di gommapiuma e rivestirli con una tenda di velluto, in modo da dare nuova vita al vecchio arredo. Così si crea un oggetto nuovo e personalizzato. Una lampada o una poltrona possono cambiare totalmente aspetto rivestendolo con un nuovo tessuto. Una cassettiera può diventare un arredo gioco usando gli stencil, del nastro adesivo colorato o della carta da parati fantasiosa. Anche cambiare delle semplici maniglie o dei noioso pomelli può dare un tocco del tutto nuovo ad un vecchio mobile della nonna.

Anche IKEA ha ideato una piccola guida per ridare vita ad un oggetto: lo sgabello FROSTA semplice ed essenziale può diventare un appendiabiti elegante e funzionale. Innanzitutto bisogna smontare lo sgabello nei suoi pezzi componenti e poi bisogna verniciarli (dopo averli scartavetrati). Con la seduta e una gamba del vecchio sgabello è stato creato un tavolino da parete, pratico ed originale. Con le altre due gambe sono stati realizzati dei maxi ganci da parete; sfruttando i buchi già esistenti si possono inoltre aggiungere dei piccoli pomelli che rendono il gancio un ottimo appendi abiti e accessori, comodo ed unico, in gradi di soddisfare le esigenze di spazio in casa ma anche di novità.